SALA STAMPA/ Perrotta: “Cattivi, vincenti e la penalizzazione ci stimola”

0
13

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Il goleador che non ti aspetti, quello che all’ultimo minuto fa saltare banco consegnandoti sul piatto tre punti insperati ma quanti preziosi per proseguire la marcia salvezza. Che in uscita dal tour de force, caratterizzato da sette punti in 20 minuti, pare inarrestabile tra l’altro contro avversari di un certo spessore.

L’eroe di giornata porta il nome di Marco Perrotta, lesto ad incunearsi tra le maglie della difesa del Carpi e a spedire il pallone in fondo al sacco quando oramai nessuno ci credeva più. Proprio lui che al pronti via si era procurato il calcio di rigore fallito da Matteo Ardemagni. Insomma l’ex Teramo protagonista in principio e dulcis in fundo alla contesa.

“Abbiamo tutto sommato meritato la vittoria perché oltre alle doti tecniche ci abbiamo messo più cattiveria rispetto al nostro avversario – ha spiegato l’ex Teramo – quella cattiveria che era mancata a Terni. Sono tre punti d’oro che ci fanno guardare con fiducia al futuro. La penalizzazione non ci tocca, anzi ci sprona a fare meglio. Dovremo dare tutto in queste sette partite”.

Un urlo che cancella i momenti bui trascorsi in panchina. “Dedico il gol alla mia famiglia e a quelle persone che mi sono state vicine in quei momenti – ha sottolineato Perrotta – non è stato facile per me, ma mi sono sempre allenato in silenzio e con grande impegno per la causa”.