SALA STAMPA/ Novellino raggiante: “Ha vinto chi ci ha creduto di più”

0
10

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Alla fine probabilmente la differenza l’hanno fatta il carattere e la forza di volontà. Sì, proprio l’aspetto mentale che l’Avellino ha ripreso dopo la disfatta di Terni portandolo con vigore nelle sfide con Spal, Frosinone e oggi Carpi fruttate la bellezza di sette punti.

E’ il bottino del tour de force che fa felice Novellino, col vento in poppa grazie al graffio di Perrotta allo scadere sulla partita con gli emiliani di Castori. Gran caldo, squadre destinate ad accontentarsi del pareggio ma la zampata del numero tre biancoverde ha fatto esplodere il Partenio-Lombardi. Tre punti pesanti in una gara non semplice e temuta particolarmente dal tecnico di Montemarano.

“Temevo le loro ripartenze, ma siamo stati bravi a togliergli la profondità – ha sottolineato raggiante Novellino – siamo un po’ mancati nell’uno contro uno ma ho dovuto fare determinate scelte. Alla fine lo 0-0 sarebbe stato il risultato più giusto, ma ha vinto la squadra che ci ha creduto di più”.

In attesa di Brescia-Spal, l’Avellino ha allungato sulla quintultima (+7) nonostante gli altri risultati non siano stati del tutto favorevoli. La mattonella posata oggi è di capitale importanza ma Novellino non vuol sentir parlare di traguardi. “Dobbiamo fare 100 metri con una montagna ripida davanti – ha evidenziato facendo ricorso alla consueta metafora della scalata – ci sono grandi ostacoli sul nostro cammino, dovremo farci trovare pronti”.