Avellino Calcio – Mercato già nel vivo: Taccone vola in Belgio

0
6

Claudio De Vito – Strategie che prendono forma, trattative che si delineano già prima che cali il sipario sul campionato in corso. Il mercato dell’Avellino è già entrato nel vivo sul doppio fronte panchina-squadra.

Così se da un lato Pierpaolo Bisoli sembra essere il maggiore indiziato per la successione ad Attilio Tesser, dall’altro la società biancoverde è pronta a piazzare il primo mattoncino sulla rosa 2016/2017 nell’ambito di un’operazione di ampio respiro. Il presidente Walter Taccone in settimana volerà a Bruxelles per incontrare l’Anderlecht e definire una volta per tutte l’affaire Samuel Bastien.

Fallito il tentativo di esercitarne il riscatto sul prestito da parte del patron biancoverde (la cifra iniziale di 4 milioni si è abbassata ma non ad una soglia tale da risultare abbordabile per le casse del sodalizio di Piazza Libertà), si punta adesso ad ottenere il massimo dal ritorno alla base del gioiellino classe ’96 assistito dall’agente Franklin Mala Makani, che in Italia rappresenta con la Mad Management anche il centrocampista italo-tunisino del Gubbio Aimen Bouhali.

L’Avellino dovrebbe incassare una sorta di premio di valorizzazione (vicino al milione di euro) per Bastien, che l’Anderlecht ha già promesso a Jurgen Klopp. Sarà il Liverpool infatti ad assicurarsi l’ennesimo gioiellino sfornato dal vivaio biancomalva per una cifra che supererà i cinque milioni di euro.

In più, Taccone potrebbe rientrare in Irpinia già con una bozza di accordo per l’ingaggio di Stephane Omeonga (’96), altro talento in uscita dalle giovanili dell’Anderlecht che dovrà rimpiazzare a centrocampo proprio Bastien.

Soumarè, Bastien e adesso Omeonga. Ogni anno l’Avellino attinge al bacino belga nell’ottica di una valorizzazione di diamanti grezzi pronti a diventare una fonte di ricchezza per il club. Il filo diretto con Bruxelles si rinsalda grazie alla credibilità che la società biancoverde ha acquisito presso le agenzie di procuratori e gli stessi club della Jupiler League, i quali riconoscono l’Avellino quale interlocutore privilegiato sul mercato italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here