Avellino Calcio – Lupi alla stretta finale: Novellino vara l’undici anti-Latina

Avellino Calcio – Lupi alla stretta finale: Novellino vara l’undici anti-Latina

15 Maggio 2017

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – E’ iniziata sotto la pioggia la settimana incandescente nella quale si decide il futuro dell’Avellino. Testa al Latina con una panoramica sull’aula della Corte Federale d’Appello, dove tre ore e mezza prima della partita con i nerazzurri si terrà l’udienza che porterà al verdetto di secondo grado sul calcioscommesse nel giorno successivo.

La speranza, rispetto alla quale l’avvocato Eduardo Chiacchio preferisce però non sbilanciarsi, è di ottenere almeno un punto di sconto sulla penalizzazione di tre inflitta un mese fa dal Tribunale Federale Nazionale. Meglio però fare affidamento sul campo dove i biancoverdi saranno in toto artefici del proprio destino: se il Latina cadrà, allora sarà salvezza.

Facile a dirsi, ma non proprio a farsi per due ordini di motivi: la cenerentola del campionato non ha intenzione di concedere nemmeno un centimetro (una vittoria e tre pareggi conquistati nelle ultime quattro giornate) e l’Avellino dell’ultimo periodo desta qualche preoccupazione nell’atteggiamento e nell’involuzione dal punto di vista del gioco. Se poi si aggiungono le assenze allora si comprende come non si possa parlare di una passeggiata.

Walter Novellino infatti dovrà rinunciare sia ad Alejandro Gonzalez che a Berat Djimsiti (squalificato insieme a Soufiane Bidaoui) nel reparto difensivo. L’intenzione del tecnico biancoverde, stando alle prove odierne sul sintetico del Partenio-Lombardi, sarebbe quella di mantenere Richard Lasik sulla fascia con Lorenzo Laverone davanti a lui sulla linea dei centrocampisti. Marco Perrotta affiancherebbe invece Marco Migliorini al centro con Matthias Solerio laterale mancino a causa dell’indisponibilità di William Jidayi (alle prese con i postumi di una contusione alla caviglia).

Le chiavi del centrocampo torneranno in possesso di Federico Moretti, animato dal riscatto per le ultime deludenti prestazioni e nei confronti della sua ex squadra nella quale era finito ai margini per questioni contrattuali. Un aspetto che sta pagando tutt’ora a livello fisico, ma l’Avellino ha bisogno della sua qualità in mezzo al campo abbinata alla quantità di Fabrizio Paghera leggermente favorito su Stephane Omeonga. Angelo D’Angelo agirà sul versante sinistro.

Il capitano è pronto per una delle battaglie più importanti della sua lunga esperienza biancoverde insieme a Luigi Castaldo, al momento favorito su Daniele Verde nel ruolo di seconda punta accanto a Matteo Ardemagni. Walter Novellino punta sul carisma e sul carattere degli uomini più navigati per togliere una volta per tutte le castagne dal fuoco.

Circa cinquanta tifosi hanno seguito l’allenamento in Tribuna Montevergine dopo aver acquistato il biglietto al prezzo promozionale stabilito dalla società per avvicinare più gente possibile agli spalti giovedì. C’è delusione dopo la sconfitta nel derby, ma allo stesso tempo voglia di spingere la squadra verso l’agognato traguardo.