Avellino Calcio – Grandi firme assenti: Tesser si affida alle spalle larghe di Mokulu

Avellino Calcio – Grandi firme assenti: Tesser si affida alle spalle larghe di Mokulu

8 Novembre 2015

Non era mai accaduto prima d’ora ad Tesser di dover rinunciare in un solo colpo a tutte le grandi firme del suo attacco. Castaldo, Tavano e ora anche Trotta fuori causa tutti insieme per una partita dall’elevato coefficiente di difficoltà come quella di Crotone rappresentano una sciagura per il tecnico biancoverde che nell’ultimo periodo aveva ricevuto gol e sorrisi in cambio della fiducia riposta nelle sue bocche di fuoco.

Discorso Castaldo a parte per i noti motivi legati alla squalifica, su Tesser si è abbattuta una doppia tegola nel giro di pochi giorni. La “sua” Terni infatti gli ha fatto pagare dazio con due infortuni per il blitz di una settimana fa.

Il primo è quello che ha riguardato Tavano, appena rigenerato dalla marcatura contro l’Ascoli: progressione palla al piede ed il flessore che salta dopo un ottimo recupero a centrocampo. La diagnosi non è stata impietosa ma ha comunque portato a stimarne i tempi di recupero in almeno trenta giorni.

Non è andata così male a Trotta il quale però si è trascinato dietro un colpo subito alla caviglia in occasione dell’ultimo squillo prodotto al “Liberati”. Per lui una settimana tribolata a causa dell’ematoma all’altezza del malleolo e oggi, alla vigilia dell’appuntamento dello “Scida”, la resa incondizionata che ha costretto Tesser a lasciarlo a casa per averlo a disposizione contro il Latina.

Orfano dei suoi pezzi pregiati, il trainer di Montebelluna si affida totalmente allo stato di grazia di Mokulu a segno senza soluzione di continuità da centottanta minuti. Le speranze dell’allenatore dei lupi e dei tifosi biancoverdi sono tutte riposte nell’impennata realizzativa dello statuario centravanti della Repubblica Democratica del Congo naturalizzato belga. L’ariete arrivato dal Bastia via Mechelen in settimana non ha nascosto di gradire l’affetto ed il calore che proprio i tifosi gli hanno dimostrato alla luce delle ultime prestazioni e ora è pronto a regalargli altre soddisfazioni.

Un’unica ma velenosa freccia nell’arco di Tesser che si recherà a Crotone senza fare dei guai di formazione un fascio di alibi, ma con l’attacco spuntato. Dopo sei mesi di ambientamento durante la scorsa stagione, Mokulu ha preso le misure ai ritmi e ai meccanismi del calcio italiano con tre sigilli in campionato e uno in Tim Cup. Le sue spalle ora, oltre ad essere vigorose per costituzione fisica, sono anche larghe e Tesser ci sale su con tutto l’Avellino per incrementare il passo della risalita.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.