Avellino-Foggia 5-1, Novellino esulta: “Vinto con l’aggressività “

0
8

Dal Partenio-Lombardi, Claudio De Vito – Dominare con goleada senza le due punte di ruolo? Fatto. Vincere nonostante la sorpresa tattica del Foggia? Altrettanto.

Il 5-1 al Foggia è un capolavoro di preparazione della gara da parte di Walter Novellino che alla vigilia del match con i rossoneri aveva evidenziato come il suo Avellino fosse propositivo nonostante la rinuncia ai due attaccanti. E alla fine chi è rimasto sorpreso dal cambio di modulo del Foggia è stata paradossalmente proprio la formazione di Stroppa.

“Avevamo preparato la gara diversamente per quel che riguarda l’avversario – ha ammesso Walter Novellino che al fischio d’inizio si è ritrovato di fronte un 3-5-2 mai attuato dal trainer dei satanelli a fronte del consueto 4-3-3 – abbiamo subito messo aggressività in campo, quella l’avevamo preparata in settimana. Bidauoi ci ha dato ampiezza – ha aggiunto – è stato determinante nell’uno contro uno, siamo partiti subito all’attacco. Questa vittoria è una risposta alla sconfitta immeritata di Cremona e tutto ciò che è accaduto in settimana ci ha fatto da stimolo” ha affermato il tecnico biancoverde archiviando con il sorriso una settimana nata sotto nubi minacciose.

Poi un retroscena. “Ieri sera i miei calciatori stavano guardando Pescara-Frosinone e ho detto loro che avremmo vinto contro il Foggia” ha svelato Walter Novellino straripante anche nelle dichiarazioni del post gara. “Il rigore non c’era – ha proseguito spostando l’attenzione su un altro episodio arbitrale sfavorevole ai lupi – l’ho ripetuto al quarto uomo e ho rischiato di andare fuori. Al di là di questo rimaniamo sereni perché il campionato è lungo e dobbiamo arrivare a 50 punti per salvarci”.