Avellino, D’Agostino lancia il settore giovanile: “Imitiamo l’Atalanta”

Avellino, D’Agostino lancia il settore giovanile: “Imitiamo l’Atalanta”

10 Luglio 2020

di Claudio De Vito. Si alza il sipario sul settore giovanile dell’Avellino, pilastro del nuovo corso caro ad Angelo D’Agostino sotto l’insegna “Youth”.

“Vogliamo imitare i grandi in questo progetto, società come l’Atalanta o altre realtà che hanno dimostrato che si può fare calcio partendo soprattutto dal vivaio” ha spiegato il presidente consapevole allo stesso tempo di dover faticare per mettere su una struttura solida: “Non si costruisce certo dall’oggi al domani – ha sottolineato il patron – ci vorranno anni, finora il settore giovanile è stato sempre trascurato. Noi invece lo mettiamo al primo posto”.

Il restyling allora è servito con Giuliano Capobianco a capo dell’intera struttura del vivaio e Alessandro Caruso, 35 anni di Marigliano, a guidare la Berretti che si allenerà al Partenio-Lombardi. Il serinese Roberto Filarmonico invece è il tecnico dell’Under 17. Gigi Molino proseguirà l’opera con l’Under 15 Nazionale e sarà anche il responsabile della Cantera Biancoverde, progetto ambizioso per la crescita dei più giovani radicato sul territorio irpino. Infine l’Under 14 sarà allenata da Paolo Festa, già fedelissimo di Dario Rocco nel recente passato. L’avvocato Gaetano Trimonti rivestirà il ruolo di segretario.