Avellino – Bruno Di Nardo al Palazzetto dello Sport

5 Gennaio 2006

Tutto pronto per la designazione del vertice al Palazzetto dello Sport. Dopo il diniego dell’ex assessore Luca Iandolo nell’accettare la presidenza dell’ente avellinese e il non ci sto di Vincenzo Sbrescia propenso ad essere investito di una nomina più consona alle sue attitudine personali – almeno è quanto si riesce a sbirciare dal buco della serratura – questa mattina – il primo inquilino del palazzo comunale Pino Galasso firmerà il decreto di nomina per Bruno Di Nardo. Un altro tassello è stato posto. Rimangono ancora da inserire nel puzzle elementi che rappresentano il pomo della discordia. In base allo Statuto comunale, lo scranno della commissione urbanistica assegnato a Nicola Micera attualmente assessore, è destinato a Luca Iandolo in quanto, primo dei non eletti (articolo 6 del regolamento delle Commissioni consiliari). E a non Vincenzo Sbrescia come era stato ufficialmente comunicato dalla segreteria di Via De Conciliis. Un qui, pro, quo, che si è risolto in una seconda riunione dei capigruppo. Ad ogni modo questa sera si ritornerà in aula per il subentro di Iandolo tra gli scranni consiliari e la nomina dello stesso quale componente della commissione urbanistica. Si discuterà della questione politica, anche a seguito della levata di scudi del capogruppo dello Sdi Mattia Trofa. Ci si confronterà su diritti e doveri dei consiglieri comunali, a patto che non ci sia qualche sorpresa. Rimane comunque un quadro ancora incompleto specie rispetto all’assetto delle Commissioni consiliari. Prende quota l’ipotesi secondo cui l’esponente di opposizione Luigi Ciarimboli occuperà il posto di Vincenzo Sbrescia nella Commissione di Controllo sugli atti e di un nuovo posizionamento negli Organi Comunali delle stesse new entry udeurrini. Piccoli ‘cambi’ che aprono i varchi a scenari futuri. (di Teresa Lombardo)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.