Avellino, bilancio dei caschi bianchi: 60 multe al giorno nel 2010

0
2

Avellino – Il comandante dei caschi bianchi del Comune di Avellino Fabrizio Picariello, in occasione delle festività di San Sebastiano, patrono del Corpo, ha tracciato stamane nell’aula consiliare di Avellino il bilancio delle attività operative-amministrative della polizia municipale avellinese nel 2010, illustrando i progetti in cantiere a breve e a medio termine.
Sono circa 21mila le multe elevate nel solo 2010 per sosta selvaggia in città, per un totale di 1 milione di euro di introiti nelle casse comunali, corrispondenti ad un incremento del 17% rispetto allo scorso anno. “Complice – ha riferito proprio Picariello – di una presenza sempre più costante dei caschi bianchi di Avellino in città. Vorrei tanto – ha continuato – che le sanzioni fossero vicino allo zero e che tutti i cittadini fossero più coscienti, così da dedicarmi a violazioni e cose più serie”.
Riepilogando il bilancio del 2010, i vigili urbani avellinesi hanno elevazioni circa 300 sanzioni per violazioni in materia ambientali (+60 per cento rispetto al 2009), oltre 1100 illeciti amministrativi (+ 60%) e 10063 atti protocollati negli uffici (+5%).
Non solo numeri però. Sono diverse le difficoltà che quotidianamente i caschi rossi di Avellino affrontano, dall’esiguo numero del personale attivo (con almeno 25 unità in meno rispetto a quelle necessarie) sul territorio cittadino fino alla scarsa automatizzione e informatizzazione dei servizi e alla vicenda delle ferie pregresse.
Nel futuro della polizia municipale di Avellino ci sarà anche la nuova immissione di 6 parruglie, autovelox quotidiani, sanzioni con palmari wirless, riordino di tutti i mercatini rionali, campagna informazione nelle scuole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here