Avellino – All’Ipercoop Libri Randagi, Rose Equosolidali ed altro…

0
3

Domani, alle ore 17,30, presso l’Ipercoop di Avellino, riprende il suo cammino il progetto “Libri Randagi”, un’iniziativa di scambio e condivisione intorno al libro ed alla lettura. L’iniziativa, nata negli U.S.A. col nome “Book-crossing”, è stata progettata dall’area servizi Coop con la collaborazione del settore multimediale Unicoop Tirreno. Coinvolge numerosi territori ed ha un proprio sito www.librirandagi.coop.it.
Le persone sono invitate dal Comitato Soci Coop Irpinia a portare e lasciare uno o più libri al punto di vendita, perché i libri, dopo essere stati inventariati ed etichettati, possano essere presi gratuitamente da altri lettori, ai quali si chiede, se lo vogliono, di indicare sul sito il cammino del libro con eventuali osservazioni e commenti.
Libri Randagi, dunque, è un progetto dai costi irrisori e permette a quanti amano la lettura di incontrarsi e discutere del tema libro. E’ già accaduto nella nostra regione a Napoli, al Galassia Guttemberg, il 17 marzo 2007 con l’iniziativa Coop “Un Treno per Napoli”. Ad Avellino, dal 24 marzo 2007, data di inizio del servizio presso l’Ipercoop di via Pescatori, ci si è limitati a favorire lo scambio dei libri con cadenza settimanale sino ai mesi estivi. Il cammino del progetto riprende il suo corso venerdì 29 febbraio p.v.- Il Comitato Soci lo ripresenterà con una novità: alle 18,30, infatti, vi sarà nel saloncino della struttura l’incontro con un autore della nostra Irpinia, Salvatore Salvatore, il primo di una serie di successivi momenti di discussione e di incontro sul tema lettura, da realizzare con cadenza mensile.
Rose equosolidali poi per le donne che saranno nell’Iper l’otto marzo. Le distribuiranno dalle 10 alle 12 le donne del Comitato Soci Irpinia. Nella giornata della donna un buffet offerto dalla struttura, voci, testimonianze, immagini di donne irpine in video saranno alcune delle tante iniziative che vedranno nell’Iper un punto di incontro anche culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here