Avellino – Al via lo spettacolo della nona edizione della MilleCurve

0
4

Si corre questo fine settimana, sabato 10 e domenica 11 maggio, la nona edizione della MilleCurve di Avellino, prova valida per il Campionato Italiano Regolarità Classica Autostoriche oltre che come 9° Memorial Luigi Pirone, 6° Trofeo Rievocazione Storica Cronoscalata di Monte Vergine e 3° Memorial Giosué Lombardi. Organizzata dall’associazione sportiva Millecurve Autostoriche di Avellino, la gara, che è la seconda prova (dopo la Coppa dei Lupi di Frosinone) del “girone sud” del Campionato Italiano 2014, partirà dal centrale corso Vittorio Emanuele di Avellino alle 13,11 di sabato e si concluderà alle ore 21,46 con l’arrivo all’Hotel Virginia di Mercogliano, sede logistica di tutto l’evento. Il percorso, lungo 144,140 chilometri porterà tutti i partecipanti a toccare fra gli altri i centri di Pratola Serra, Santa Paolina, Ceppaloni, Tufo, Altavilla Irpina e, prima dell’arrivo, il Santuario di Montevergine. In totale i concorrenti affronteranno 78 prove cronometrate, 11 controlli orari e 1 controllo a timbro. Va ricordato che tutta la gara si svolgerà su strade aperte al traffico, con velocità medie non superiori ai 40 chilometri orari e che, come tradizione, le premiazioni si terranno la mattina di domenica, all’Hotel Virginia, con inizio alle ore 10,30. Alla gara, secondo quanto previsto dai regolamenti C.S.A.I. potranno prendere parte vetture dei sette raggruppamenti dedicati alle vetture storiche. Nel I ci sono le vetture costruite dalle origine fino al 1946; nel II quelle dal 1947 al 1957; nel III quelle costruite fra il 1958 e il 1961; nel IV quelle degli anni dal 1962 al 1965; nel V quelle del periodo 1966 – 1971; nel VI quelle costruite dal 1972 al 1976 e nel VII quelle del periodo 1977 – 1981.. A titolo di curiosità, fra le vetture più anziane che figurano nell’elenco iscritti (che conta, a oggi, 50 partenti) ci sono la Fiat 508 S Ghia di Spagnoli-Parisi, che è del 1932, la Fiat 508 S Ghia di Aliverti-Tonnelli, che è del 1933, la Fiat 1500 6C Aerodinamica di Loperfido-Taddei, che è del 1936 e la Fiat 508 C di Bellini-Bellini, che è del 1937. Presenti in gara, fra gli altri, il vincitore dell’edizione 2013, Passanante (al via con una Fiat X 1/9 del 1976) e lo specialista Commare, vincitore della prima, della seconda, della quarta e della sesta edizione della mille Curve (gareggerà con una Lancia Fulvia del Coupé del 1972).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here