Avellino – Air: cercasi guardia disperatamente

0
2

Avellino – Si sta cercando di trovare una soluzione ai problemi della Scandone. Ed è cosi che Sanfilippo e Gresta si sono tuffati nel mercato nel tentativo di soddisfare le richieste di Boniciolli. Cercando di rinforzare il roster biancoverde che sembra non essere all’altezza delle aspettative. Sfumato Farabello, il cui nome non era solo sulla bocca dei tifosi, ma anche sul taccuino di Sanfilippo, che aveva fatto nelle scorse settimane la sua offerta al procuratore del giocatore. L’argentino però ha preferito ad Avellino il Minorca. Con la squadra spagnola ha firmato un contratto a gettone per un mese e percepirà ben 20mila euro. Ad Avellino non arriverà, anche perché i dirigenti biancoverde non hanno alcuna intenzione di attendere un mese per correre ai ripari. Ora l’attenzione è rivolta al mercato italiano o almeno ad uno straniero con passaporto italiano. Questo perché se dovessero partire, come sembra, Ferrara e Rossetti, sarà necessario sostituirli con italiani. Le normative del campionato di lega A infatti impongono di avere a referto almeno 5 atleti di nazionalità italiana. Diversi sono i nomi che si sono fatti, tra cui quello di Fultz, che Boniciolli conosce bene per averlo avuto con sé sia a Bologna che a Teramo lo scorso anno. Ma questa ipotesi sembrerebbe essersi allontanata nelle ultime ore. Sembra infatti che Sanfilippo sia pronto a mettere a segno un vero e proprio colpo di mercato, che potrebbe dare la possibilità di far fare alla Scandone un vero e proprio salto di qualità. Si tratta di un giocatore italiano che ha fatto l’Eurolega e che è anche nel giro della nazionale italiana. Questo dovrebbe essere il candidato ideale per allungare le rotazioni e dare fiato a Darby e Curry. Fino adesso la trattativa con il giocatore non è entrata nel vivo, poiché a quanto pare non ha ancora risolto il contratto con la sua ex squadra. Una volta che si raggiungerà la risoluzione con la società di appartenenza, Sanfilippo potrà entrare in gioco e fare la sua offerta. Il giocatore è stato già contattato e si è mostrato disponibile a raggiungere l’Irpinia. Il difficile sarà trovare l’accordo economico. La Scandone ha ancora qualcosa da spendere e cercherà di farlo nel migliore dei modi. Intanto ieri è ripresa la preparazione. Doppia seduta come al solito. Jamison e Darby si spera di poterli vedere in campo nel fine settimana nella quattordicesima edizione del Trofeo Vito Lepore. A Scafati invece tiene banco la questione Diego Fajardo. L’ex Milano aveva raggiunto un accordo preciso con la squadra salernitana, firmando un contratto il 14 settembre scorso. Il giocatore poi ha fatto sapere di aver cambiato idea ed ha firmato per il Tau Vitoria. Preferendo così la compagine spagnola a quella italiana. Lo Scafati Basket, pertanto, cercherà di far valere le proprie ragioni sia nell’ambito sportivo, sia nell’ambito legale per questa situazione davvero poco chiara. Questi sono gli inconvenienti del mercato sempre aperto che alla fine vede prevalere le squadre economicamente più forti. (di Giovanni La Rosa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here