Avellino – Accordo per Ferrante. Fedele a caccia di rinforzi

26 Dicembre 2005

Fedele ha intenzione di accelerare i tempi per poter consegnare a mister Colomba le sei pedine richieste per il potenziamento dell’organico. Sotto l’albero a Natale il trainer di Grosseto non ha trovato nulla, ma la speranza è che prima della Befana arrivino almeno due rinforzi per il reparto arretrato. Per poter sistemare almeno la retroguardia in vista della sfida contro il Verona, è questo il primo obiettivo della dirigenza, che già da qualche giorno si sta adoperando per potenziare la rosa. L’Avellino ha bisogno di forze fresche per raggiungere un obiettivo alla portata. I Pugliese sono pronti ad intervenire massicciamente per colmare le lacune presenti in organico. Le prime due scelte del responsabile di mercato della formazione irpina sono Giuseppe Abruzzese e Michele Mignani. L’ex dirigente di Parma e Catanzaro vorrebbe consegnare i due calciatori al tecnico biancoverde già da oggi e domani. Il primo 24 anni è in forza al Lecce, ma nelle fila dei salentini quest’anno non ha trovato troppo spazio, il calciatore avrebbe già dato la propria disponibilità ad un trasferimento all’ombra del Partenio, ma i biancoverdi per riuscirlo a portare in Irpinia dovranno battere l’agguerrita concorrenza del Torino. I lupi però, sembrano essere in vantaggio in quanto il calciatore intende giocare con continuità e al Delle Alpi non gli sarebbe possibile. L’esperto centrale del Siena invece potrebbe giungere all’ombra del Partenio in cambio di Simone Puleo che non rientra più nei piani della società irpina. L’alternativa all’ormai ex capitano bianconero è Marco Pecorari, in forza al Lecce, ma reduce da due ottime stagioni con la maglia della Triestina. Dove ha collezionato 74 partite e messo a segno 8 reti. Leo Criaco passerà invece al Foggia, mentre sono in bilico le posizioni di Raffaele Ametrano e Vincenzo Moretti. Il primo è richiesto con molta insistenza dal Genoa, mentre il secondo è entrato ufficialmente nel mirino dell’Everton. Per la mediana il sogno nel cassetto è Filippo Carobbio, 27enne mediano in forza alla Reggina, con la quale quest’anno ha giocato nove partite partendo quasi sempre dalla panchina. Sono passati sei anni da quando il centrocampista bergamasco è andato via dall’Irpinia. Il forte calciatore di Alzano, venne portato all’ombra del Partenio da Antonio Sibilia che credeva molto in lui. Quattro presenze in quel campionato, ma diversi furono gli osservatori e i vari addetti ai lavori che rimasero particolarmente colpiti da quel ragazzino. In seguito, due campionati da titolare in C con il Varese 50 presenze e cinque reti. E tre stagioni tra le fila del miracolo ‘Albinoleffe’. Con la formazione lombarda nella passata stagione ha inanellato 40 gettoni e messo a segno 5 reti. Dalla società del presidente Foti, potrebbe arrivare anche Luca Rigoni, regista arrivato in estate alla corte di Mazzarri, dopo alcune buone stagioni nel Vicenza. L’Avellino pare non voler mollare la presa neanche per Rijat Shala(22) svizzero in forza alla Salernitana.Si fa sempre più probabile la partenza di Mimmo Cecere, l’estremo difensore è conteso, da Cagliari, Chievo e Reggina. Il suo sostituto dovrebbe essere Alessio Scarpi (32), nato a Jesolo, ex estremo difensore del Genoa attualmente svincolato. Elemento di provata esperienza, vanta una lunga militanza in A e B con le maglie di Cagliari, Ancona, Reggina ed appunto Genoa. Fedele nelle scorse ore ha allacciato contatti con entrambi per sondare la loro disponibilità. Per quel che riguarda l’attacco è stato raggiunto un accordo di massima con l’Ascoli per l’arrivo in maglia biancoverde di Marco Ferrante.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.