Avellino – A favore dei bambini la mobilitazione in Piazza Libertà

6 Gennaio 2006

Avellino – Una Epifania all’insegna della solidarietà. E’ così che il 6 gennaio, per eccellenza la festa dei bambini, ha voluto premiare i meno fortunati attraverso una iniziativa singolare e ammirevole. Questa mattina, infatti, la Befana ha fatto visita a 6 bambini ristretti, insieme alle loro madri, presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino portando loro doni ma soprattutto permettendogli di vivere qualche ora all’insegna della spensieratezza. Una iniziativa promossa grazie alla sensibilità dell’associazione Antigone, dello ‘Zia Lidia social club’, della scuola paritaria dell’infanzia ‘Accademia dei giorni felici’. Dopo la consegna dei doni i bambini sono stati intrattenuti dall’entusiasmo di uno spettacolo di burattini. Ma per i bambini si è davvero disposti a tutto. In città, infatti, Piazza Libertà è stata lo scenario della mobilitazione della società civile, una iniziativa mirata a sensibilizzare le autorità locali e stimolarle a nuove iniziative in favore dei più piccoli. “Bisogna porre fine – ha spiegato Gennaro Santoro dell’associazione Antigone – a questa aberrazione giuridica della detenzione di piccoli innocenti. Ce ne sono 45 in tutta Italia. Siamo consapevoli della complessità della questione e dello straordinario impegno profuso dall’amministrazione penitenziaria e da alcune associazioni a vantaggio dei piccoli ristretti. Tuttavia resta il problema del disagio psicologico causato dal fatto di vivere in un luogo chiuso e separato dalla vita reale. Soltanto un intervento delle autorità locali può permettere di diminuire tale disagio con la realizzazione di progetti che portino i piccoli fuori dal carcere almeno una volta alla settimana”. E la grande partecipazione di questa mattina lascia ben sperare per un futuro che sarà, si spera, scenario di grandi cambiamenti.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.