Aula studio per i migranti di “Comunità accogliente”, interviene il Vescovo Aiello

2
233

Fabrizio Nigro – Il nuovo vescovo di Avellino Arturo Aiello raccoglie un primo risultato positivo a pochi giorni dal proprio insediamento in Irpinia, trovando una soluzione – seppur temporanea – al caso dei migranti dell’associazione “Comunità accogliente”, tuttora in cerca di una sede stabile in cui svolgere le loro attività di studio e formazione.

I circa 60 ragazzi attualmente impegnati in un prezioso percorso didattico e di integrazione, resteranno dunque nella Chiesa di San Nicola di Bari di Torelli di Mercogliano, dove continueranno a seguire le loro lezioni almeno fino al prossimo settembre, ospitati dal parroco Don Modestino Limone, che fino ad ora aveva già concesso l’utilizzo di un locale della Chiesa ma che, a seguito di problemi organizzativi, era stato costretto a rendere indisponibile.

Una risposta che non si è fatta attendere dunque, quella di Monsignor Aiello, a poche ore dall’appello lanciato dalla stessa presidente di “Comunità Accogliente”, Letizia Monaco, anche attraverso le nostre pagine.

Tuttavia, nel prossimo futuro, dovrà necessariamente essere trovata una soluzione definitiva che possa garantire il sereno prosieguo delle attività di studio e di integrazione ai giovani migranti, per la quale sarà necessario un più capillare impegno delle istituzioni a sostegno del sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo, che al momento non avrebbe disponibilità di strutture idonee da affidare all’associazione.

2 COMMENTS

Comments are closed.