Atripalda – Il 5 ottobre taglio del nastro per la Fiera del Libro

0
8

Atripalda – Manca poco al taglio del nastro per la seconda Fiera del Libro alla Dogana dei Grani di Atripalda, organizzata dalla Casa Editrice il Papavero, il settimanale Abellinum e l’Agenzia letteraria ALP, che si terrà dal 5 al 7 ottobre. Domani mattina alle ore 9, il Presidente della Provincia di Avellino, Cosimo Sibilia, con i sindaci Atripalda, Manocalzati, Mercogliano, Monteforte e Castel Baronia e con la preziosa presenza di Muollo, funzionario Soprintendenza responsabile dogana dei grani e della dottoressa Picciau, Soprintendente ai beni archeologici e culturali delle province di Avellino e Salerno. Inaugureranno una tre giorni di non solo libri perché a farla da padrona sarà la cultura intesa nel senso ampio della parola, da quella prettamente letteraria a quella marcatamente sociale . Si parlerà di giustizia, legalità, anticultura e afasia emotiva, di violenza sulle donne, arte e sport a sostegno dei giovani. Un appuntamento che vuole sensibilizzare al libro e alla lettura, facendo riscoprire il profumo, il tatto, il calore, il coinvolgimento dei temi trattati, l’emozione del linguaggio e dei variegati contenuti. Un incontro tra mondo letterario e la quotidianità della vita tra le sue brutture e le sue magnifiche sfumature. La Fiera del Libro è il frutto di anni di intensa attività, affonda le radici nella mostra del libro e nel convegno sull’editoria organizzato da Donatella De Bartolomeis nel 2010 a Mercogliano e si consolida con il successo della Fiera di gennaio che vede la sinergia della casa editrice il Papavero e con Ciro De Pasquale di “100 uomini d’acciaio” con il settimanale Abellinum. E quest’annno con una new entry: dell’Agenzia Letteraria il Papvero. Ciro De Pasquale, Franco Cafazzo e Donatella De Bartolomeis sono fermamente convinti che per migliorare e rilanciare la nostra società sia necessario ripartire dalla cultura che vede nel LIBRO uno degli strumenti più efficaci, La Fiera a differenza delle “Fiere classiche” pone al centro dell’attenzione non più gli editori, ma i singoli autori con i loro libri, perché la cultura non può essere racchiusa in un marchio e inoltre sarà possibile seguirla per l’intero anno negli stand virtuali allestiti nel sito www.edizioniilpapavero.com. Tre giorni intensi: fotografiche, vernissage, reading e intermezzi musicali, spazio riservato interamente al giornalismo. Ospiti di grande spessore ad iniziare da domani con l’ex Presidente della Camera Irene Pivetti, gli scrittore Alessio Puleo, Giancarlo Perazzini; sabato, ancora con Giancristiano Desiderio, il tim manager dell’A.S. Avellino 1912 Sergio De Piano e Fausto Sacco presidente dell’Avellino Volley tanti altri nomi del mondo del giornalismo, della letteratura, della pittura, dell’arte, del calcio, del volontariato…. Domenica, a chiudere la Fiera, per il secondo anno consecutivo, l’intervento superlativo del filosofo Aldo Masullo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here