Atripalda: emerse le mura dell’antica Abellinum sotto un impianto di carburanti

Atripalda: emerse le mura dell’antica Abellinum sotto un impianto di carburanti

18 Aprile 2021

Durante i lavori di ammodernamento di un impianto di carburanti ad Atripalda, in Via Appia, sono emerse strutture murarie di epoca romana. In quello che costituiva l’immediato suburbio di Abellinum, mura in opus reticulatum risalenti al I secolo a.C. e, con ogni probabilità, pertinenti all’anfiteatro romano dell’antica città.

I setti murari rinvenuti sorgono non molto lontano dal Parco Archeologico dell’antica Abellinum. Immediato l’intervento della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, che ha subito sospeso le attività di ristrutturazione e ordinato l’intervento di un funzionario archeologo di zona.

L’archeologa Silvia Pacifico, dopo un accurato sopralluogo, ha deciso di approfondire ed ampliare l’area dell’indagine archeologica al fine di avere una maggiore conoscenza di quanto emerso; sarà necessario adesso verificare le estensioni dei setti murari affiorati e valutare il futuro delle strutture scoperte.