Atripalda – E’ un 28enne il piromane del rogo al Circolo “Libertini”

0
58

Atripalda – Svolta nell’indagine sull’incendio doloso della sede del Circolo “Libertini” di Rifondazione Comunista ad Atripalda. I Carabinieri del Nucleo Operativo, guidati dal Maggiore Francesco Merone, sono risaliti ad un 28enne incensurato e di buona famiglia, quale presunto autore dell’incendio che venerdì scorso ha distrutto completamente la sede della sezione cittadina del Prc. Come ha spiegato il Maggiore Merone si è riusciti a risalire al 28enne non solo grazie alla testimonianza di atripaldesi che lo hanno notato poco prima dell’incendio proprio in Via Gramsci ma anche dal suo girovagare nei pressi della Caserma dei Carabinieri. Il giovane è ricercato in quando da sabato, dopo aver fatto il pieno di benzina alla sua auto, come ha raccontato un benzinaio della Città del Sabato, si è reso irreperibile. Per gli inquirenti l’incendio doloso non ha alcuna matrice politica. Le ricerche proseguono a 360 gradi e, una volta rintracciato, il 28enne sarà accusato di incendio doloso. Non si esclude che ci sia già nelle prossime ore la svolta. Intanto, ricordiamo che le fiamme sono state appiccate nella notte di venerdì al civico 7 di Via Gramsci. Una tragedia sfiorata grazie alla tempestiva richiesta, dei residenti della zona, ai Vigili del Fuoco di intervenire per un incendio dalle vaste proporzioni. A fiamme domate, fortunatamente, i caschi rossi hanno constatato solo gli ingenti danni non solo alla sede del Circolo “Libertini” ma anche al primo piano dello stabile che ospita uno studio medico. Il 28enne ha utilizzato della benzina per il rogo. (Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here