Ato verso l’assemblea: fumata bianca o commissariamento

0
6

Avellino – Ato Calore Irpino: ultima chiamata per l’assemblea o si andrà dritti dritti verso il commissariamento. Questa volta non è ammesso alcun rinvio e la data ultima, la terza per la precisione, per la nomina del presidente e del Cda dell’ente è stata fissata per il 18 e 19 novembre. Se anche l’assise del prossimo mese dovesse andare deserta tutto passerebbe nelle mani della Regione Campania per la nomina di un nuovo Commissario. Una eventualità che ha già il suo precedente: sul finire degli anni 90, infatti, l’Ato è stato retto da un Commissario Straordinario.
L’ultima assemblea, risalente allo scorso 14 ottobre, decretò una fumata nera a causa della mancanza del numero legale.
Pochi i sindaci e i delegati presenti per raggiungere la fatidica soglia del 50,01% per l’espletamento delle votazioni. La percentuale complessiva raggiunta nell’assemblea è stata pari al 22,74% con la presenza di 22 enti di cui 13 per Benevento – compreso Comune e Provincia – e 9 per Avellino. Nessun accordo tra i partiti del centrosinistra impantanati fino a 15 giorni fa sulla posizione dell’on. Clemente Mastella, ancora incerto sulla posizione dell’Udeur. L’elezione del nuovo presidente dell’Ato infatti altro non rappresenta che il preludio alle future alleanze in vita delle amministrative del 2009. Il potenziale accordo con l’Udeur infatti traccerà almeno per linee approssimative gli assetti politici dei prossimi appuntamenti elettorali.
Fatto sta che i tempi stringono e tutti i nodi devono venire al pettine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here