Aste Ok, slitta l’esame della supertestimone. Il processo torna ad Avellino?

0
2915
SONY DSC

Salta nuovamente il controesame di una delle testi chiave nel processo al clan delle aste (il presunto patto tra il gruppo Forte-Aprile e il Nuovo Clan Partenio per la gestione delle procedure fallimentari presso il Tribunale di Avellino). Il controesame previsto per oggi di M.C.C, che è finita poi anche sotto accusa dopo il suo esame testimoniale, si svolgerà il prossimo 9 dicembre nell’aula bunker di Poggioreale. A determinare il rinvio la circostanza che nell’udienza di questa mattina il Collegio giudicante, presieduto dal giudice Roberto Melone, era in diversa composizione per l’assenza di uno dei magistrati e che la presenza in sostituzione del giudice Lorenzo Corona, componente del collegio che si occupa del processo al Nuovo Clan Partenio, ha suggerito (in ragione del fatto che la stessa teste dovrà essere sentita anche in quel processo) di far slittare il controesame.

In aula sono state acquisite le sommarie informazioni testimoniali di ex soci di Armando Aprile nel Lazio. Nella prossima udienza sarà ascoltato anche il maggiore Quintino Russo, ex comandante del Nucleo Investigativo di Avellino, che si è occupato delle indagini. Il pm antimafia Henry John Woodcock ha infine annunciato di aver preparato una relazione sulle intercettazioni che saranno sottoposte alla polizia giudiziaria.

Il processo riprenderà il prossimo 9 gennaio. Molto probabile che, come anticipato in aula, le udienze dello stesso torneranno a celebrarsi ad Avellino.