Asa – I Comuni pagheranno ma resta alto il livello di guardia

0
3

Avellino – In contemporanea col sit-in di protesta degli operatori dell’Asa davanti al portone d’ingresso della Prefettura di Avellino in corso Vittorio Emanuele, nelle stanze del Palazzo di Governo si è tenuta in mattinata la riunione, tra il Prefetto Ennio Blasco e i sindaci, finalizzata all’esame della problematica concernente la posizione debitoria di alcuni Comuni nei confronti del Cosmari Av1.

“Dopo ampia e approfondita discussione – si legge nella nota dell’Ufficio Territoriale di Governo – i rappresentanti delle amministrazioni comunali intervenuti si sono impegnati a provvedere al massimo entro giovedì 4 marzo, sulla scorta delle disponibilità di bilancio, al pagamento di parte degli importi dovuti al Consorzio, al fine di assicurare la prosecuzione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani da parte dell’Asa”.

Si parla, in sostanza, di una cifra che si aggira intorno al milione e 200 mila euro anche se la somma non sarebbe sufficiente a far fronte a tutte le scadenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here