Ariano – Sequestrate tre palestre per carenze igienico-sanitarie

16 Dicembre 2005

A distanza di quattordici giorni dal blitz del Dipartimento di Prevenzione dell’Asl Av1, conclusosi con il sequestro di quattro centri estetici tra la Valle Ufita e l’Alta Irpinia, oggi un nuovo provvedimento ha colpito tre palestre del Tricolle. Come spiegano gli addetti ai lavori “…i sigilli rientrano nell’attività di monitoraggio, avviata circa un anno e mezzo fa, dal Dipartimento di Igiene e Salute Pubblica dell’Azienda Sanitaria di Ariano per accertare e verificare il rispetto della normativa vigente”. Le tre palestre sono state chiuse perché risultate essere carenti a livello igienico-sanitario, impiantistico e di sicurezza ma, anche, per mancanza delle autorizzazioni necessarie. Violazioni e mancanze che, come prevede la Legge, sono costate ‘care’ ai proprietari che si sono visti sequestrare i locali. Ritornando all’attività di monitoraggio, l’Asl Av1 ha sottoposto a controlli – nell’arco dei diciotto mesi – ben settanta centri estetici e palestre. Proprio nell’ambito di tali servizi, il Dipartimento di Igiene e Salute Pubblica il 2 dicembre ha sequestrato quattro centri estetici mentre un mese e mezzo fa i sigilli sono scattati ad una beauty-farm di Ariano Irpino e nel dicembre 2004 la chiusura è stata prevista per ben tre palestre. I titolari dei centri estetici sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria competente e non si escludono nuovi sviluppi già nelle prossime ore.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.