Ariano – Parcheggio interrato: pronto il nuovo bando

20 Novembre 2005

Ariano – La finanza di progetto apre di nuovo le porte alla città del Tricolle. Dallo scorso 31 ottobre, e fino al prossimo 31 dicembre, è stato predisposto un nuovo bando di project financing che riguarda la realizzazione di un parcheggio interrato in piazza Mazzini, in vicinanza di scuole, uffici e fermate autobus. E’ il quarto di una serie di interventi rispondenti alla medesima formula che l’amministrazione comunale di Ariano Irpino, in particolare l’assessorato al Bilancio con delega al Project Financing diretto dall’assessore Crescenzo Pratola, ha inteso portare avanti per la comunità arianese. I primi tre bandi, di recente scaduti, erano relativi ad altrettante importanti opere: l’ampliamento del cimitero comunale, il rilancio del complesso Giorgione e il nuovo centro servizi polifunzionale a palazzo degli Uffici. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Domenico Gambacorta, fa intanto il punto della situazione sui risultati raggiunti finora. Per i primi tre avvisi, la Commissione ha rispettato la scadenza prefissata. Appena note le valutazioni, la Giunta assumerà le decisioni del caso. “La prima fase è stata positiva – spiega l’assessore Pratola – Cinque società si sono proposte per il progetto di ampliamento del cimitero comunale; una, costituitasi ad hoc, per la rinascita del complesso turistico del Giorgione; mentre a manifestare interesse per il centro polifunzionale è stata una società nota a livello nazionale, la Bonatti. Altre offerte giungeranno entro il 31 dicembre 2005”.
Per il membro dell’esecutivo comunale considerevoli sono poi i vantaggi per un Comune che decide di ricorre alla formula del project financing. “L’Ente può acquisire dall’esterno idee progettuali e proposte alternative a titolo gratuito nonché, a fronte dei notevoli disagi finanziari di oggi, diventare proprietario del bene realizzato dalla società aggiudicataria quando quest’ultima, a distanza di qualche anno, riesce ad ammortizzare le spese di gestione”. Inoltre, la società aggiudicataria sigla con il Comune una convenzione di affidamento che permette comunque un’azione di controllo durante il periodo di gestione della stessa. (aemme)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.