Ariano, operaio si incatena davanti alla Comunità Montana: da 7 mesi senza stipendio, un figlio autistico e 10.000 euro di cartelle esattoriali da pagare

0
1450

Ariano, operaio si incatena davanti alla Comunità Montana: da 7 mesi senza stipendio, un figlio autistico e 10.000 euro di cartelle esattoriali da pagare

Il gesto disperato di Gianfranco Granato, operaio arianese della Comunità montana Valle Ufita, che come tanti suoi colleghi non percepisce lo stipendio da 7 mesi ed ha ricevuto 10.000 euro di cartelle esattoriali a causa dei pagamenti ritardati dell’ente per cui lavora.

Gianfranco, che ha anche un figlio autistico, ha deciso di incatenarsi davanti alla Comunità: “Sono disperato, al danno si aggiunge la beffa, non solo non ricevo lo stipendio ma mi sono state recapitate varie cartelle esattoriali per le negligenze della Comunità montana. Poi ci sono le bollette di luce , acqua e gas, devo provvedere alle cure di mio figlio disabile, insomma non ho neppure i soldi per mangiare. Mia moglie non lavora e piange continuamente e  i miei altri 2 figli sono allo stremo. Dovrò vendermi l’auto e forse anche la casa”.

Abbiamo intervistato il Presidente della Comunità Montana Ufita, il dottore Fabiano, che poi ha incontrato Gianfranco Granato: ha promesso di impegnarsi per trovare una soluzione. Una situazione comune a più di 100 operai e la Regione Campania, che gestisce l’ente, dovrà al più presto risolvere la questione.

Ci eravamo già interessati del caso di Gianfranco e dei suoi colleghi operai qualche mese fa ma da allora poco o nulla si è fatto da parte delle istituzioni. Per fortuna ci fu grande solidarietà da parte della comunità. Oggi i problemi si ripropongono.

Servizio di Enzo Costanza  #CiVuoleCostanza