Ariano Irpino, microcellulari sequestrati in carcere

Ariano Irpino, microcellulari sequestrati in carcere

7 Ottobre 2019

di AnFan – Micro cellulari sequestrati nel carcere di Ariano Irpino. Ancora un caso che riguarda la sicurezza nei penitenziari. Questa volta, al centro delle indagini, sono finiti apparecchi in plastica, di piccole dimensioni, non segnalati dal metal-detector. Spesso utilizzati dai detenuti anche per coordinare azioni criminali grazie a complici che si trovano all’esterno.
A rilevare i cellulari, sono stati gli agenti della penitenziaria, coordinati da Maria Rosaria Iannaccone. Un episodio che riaccende la luce, una volta ancora, sul numero di detenuti nel carcere arianese, rispetto agli agenti impegnati nei controlli. Nonostante questa delicata situazione, le guardie carcerarie del Tricolle, nelle ultime settimane, hanno sventato due tentativi di suicidio e un’evasione.