Ariano Irpino, La Carità:”Mi candido per aiutare i giovani”

Ariano Irpino, La Carità:”Mi candido per aiutare i giovani”

29 Agosto 2020

Venerdì 28 agosto, ad Ariano Irpino, il candidato sindaco della coalizione di centrodestra Marco La Carità ha incontrato i giovani arianesi presso Mythos Kitchen per illustrare le sue proposte in materia di politiche giovanili.

Si rivolge così ai numerosi ragazzi presenti: ”Ci ritroviamo qui dopo un po’ di tempo. Abbiamo costruito un rapporto nel tempo e, se siete qui, significa che vi ho dato fiducia, vi ho dato qualcosa e ricordatevi che chi ama sarà amato e chi dà riceve.”

Continua poi: “In questo momento io ho bisogno di voi perché ho fatto una scelta importante: candidarmi per essere alla guida di questa città. L’ho fatto soprattutto per voi, dobbiamo dare un futuro alla vostra generazione. Lasciate stare chi a chiacchiere promette di stare vicino ai giovani, sono solo false promesse. Io sono sempre stato vicino a voi, per il periodo dell’adolescenza, vi ho sostenuto, vi ho rimproverato, vi ho elogiato quando facevate qualcosa di interessante. Concretamente sono stato vicino al vostro futuro e credo di meritarmi la vostra fiducia. Io sono sicuro di avere tanti figli stasera qui, ognuno di questi ragazzi ha una storia e sa perché Marco potrebbe essere una persona utile per la guida di questa città.”

Mette in evidenza il suo amore per la città “Tanti di voi sono fuori e quando tornano hanno il batticuore, perché stanno ritornando nella propria terra. Certamente abbiamo passato un periodo bruttissimo, una situazione negativa, ma ormai dobbiamo andare avanti, ricostruire Ariano del futuro.”

Vengono poi illustrate alcune delle iniziative: “Dobbiamo ridare lustro allo sport, rivalorizzare una serie di impianti sportivi, come l’Arena Pietro Mennea. Dobbiamo riportare le associazioni sportive al centro della scena provinciale e, perché no, interregionale e nazionale.”

Non sono poi mancate critiche alla precedente Amministrazione, rea, a detta di La Carità, di non aver fatto valere il ruolo chiave di Ariano Irpino, in particolar modo in occasione dell’inaugurazione della Stazione Hirpinia. “Se dovessi diventare sindaco, io mi siederò ai tavoli che contano, perché dobbiamo far alzare la nostra voce coi comuni limitrofi.”

“Le presunte o velate critiche che mi possono lanciare alcuni aspiranti consiglieri non mi appartengono. Io sono per il rispetto delle leggi e della correttezza. Questa è una sfida che voglio vincere grazie al vostro sostegno per ridare dignità al nostro Tricolle.”