Ariano I – Revocati 4milioni di euro.La minoranza chiede lumi

0
4

Ariano – Dopo la civica assemblea di sabato mattina, dedicata in convocazione urgente alla discussione di una delicata informativa ambientale, si torna oggi (ore 17) tra i banchi di Palazzo di Città per discutere in prima convocazione di un ricco Odg. Diciotto i punti. Tra questi: assestamento generale del Bilancio 2006, cessione e permuta dell’area cimiteriale, la richiesta di variante urbanistica al Piano di recupero del Conservatorio di Corso Vittorio Emanuele, la concessione permanente del suolo pubblico sottostante Piazza Plebiscito. Ancora, l’assessorato ai Lavori pubblici guidato da Antonio Mainiero sarà impegnato sul fronte della Legge regionale numero 20 del 2003. Sarà invece il presidente del parlamentino comunale, Giuseppe Mastandrea, a relazionare sul rinnovo del Consiglio di amministrazione della fondazione Mainieri per la nomina dei componenti. Sul fronte opposizione, il consigliere della Margherita Pasqualino Santoro introdurrà invece discussioni e determinazioni su tre situazioni: Giorgione, Amu e localizzazione del monumento ai caduti. Anche se la questione che al momento starebbe più a cuore alla minoranza del Tricolle sarebbe quella relativa all’ordinanza pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 20 novembre sulla revoca di circa 4 milioni di euro al Comune di Ariano Irpino originariamente destinati alla ricostruzione del centro storico comunale. Su questo punto nella seduta di sabato l’opposizione ha chiesto al presidente del Consiglio di dare delucidazioni e di inserire l’informativa ad apertura dell’assise di oggi. Intanto anche sul fronte Giorgione il dibattito resta ancora aperto. “Siamo arretrati sulla questione – sottolinea dal canto suo il consigliere di opposizione Benvenuto De Pasquale, in quota Margherita -, non abbiamo saputo più nulla da quando anche l’ultimo bando è andato deserto”. E continua: “Credo che la maggioranza dovrebbe dimostrare maggiore sensibilità su questi argomenti inserendoli ad apertura di Consiglio”. Ove non si raggiungesse il numero legale, il civico consesso tornerà in seconda convocazione mercoledì 29 novembre. (Ant. Mic.)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here