Ariano – Aule Liceo Parzanese: giornata di sopralluoghi e confronto

11 Ottobre 2013

Questa mattina il Commissario Prefettizio, Elvira Nuzzolo, unitamente al funzionario della Provincia, ha tenuto l’incontro già in programma per la verifica tecnica dei locali utilizzabili per l’attività scolastica del Liceo P.P.Parzanese. Presenti anche: il Dirigente scolastico Alfonsina Manganiello, il responsabile della Prevenzione e sicurezza del Liceo, Antonio Lo Conte, il Dirigente dell’Area Tecnica del Comune, Giancarlo Corsano, il Dirigente del Comando di Polizia Municipale, Mario Cirillo, diversi docenti, alcuni genitori e gli studenti Rappresentanti d’Istituto. Dopo un confronto al tavolo è seguito, d’intesa, il sopralluogo alle tre strutture individuate come possibili soluzioni: i locali del Giudice di Pace, l’Istituto G.Bruno/G.Dorso, e i locali ex Asl in via XXV Aprile. Al termine della visita presso i tre edifici è emerso che: i locali del Giudice di Pace restano al momento indisponibili; il Commissario Nuzzolo, per quanto di competenza, si attiverà per chiedere al Tribunale di Benevento i tempi di ultimazione delle operazioni di trasloco, alfine di riacquisirne la disponibilità, restituirli alla originaria funzione di istituto scolastico e darli, così, in uso temporaneo al Liceo Parzanese; Rispetto all’edificio G.Bruno, sebbene la presenza di diversi laboratori, non si è ritenuto di perseguire tale ipotesi decisamente penalizzante per gli studenti del tecnico; La soluzione apparsa immediatamente attuabile rimane quella già individuata dalla Provincia, ossia i locali ex Asl in via XXV Aprile, condivisa dal Dirigente Manganiello e da parte di alcuni rappresenti degli studenti che hanno, ragionevolmente preso atto della validità della struttura e della mancanza di soluzioni alternative migliori, almeno nell’immediato. Unica problematica da risolvere rimane la lontananza dal capolinea dei pullman; rispetto a questo il Comune di Ariano si è reso disponibile, ove venisse scelta tale soluzione, di farsi interprete per chiedere la variazione del percorso della linea extraurbana in modo da ovviare agli eventuali disagi soprattutto degli studenti pendolari. Sarà, inoltre, predisposto dal Comando dei Vigili Urbani un servizio di vigilanza in loco per migliorare le condizioni di sicurezza in entrata e uscita dei ragazzi. Resta, in ogni caso, a cura della Provincia, d’intesa con la Dirigente Scolastica, decidere sulla soluzione più idonea da scegliere.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.