Aquilonia, rinvenuto cadavere l’architetto Donato Tartaglia

Aquilonia, rinvenuto cadavere l’architetto Donato Tartaglia

22 Dicembre 2015

La provincia di Avellino si è svegliata in mattinata sotto choc per la notizia del decesso dell’architetto Donato Tartaglia ad Aquilonia.

L’uomo sarebbe stato trovato privo di vita nella notte nei pressi della stazione di Aquilonia in un lago di sangue.

I familiari ne avevano denunciato la scomparsa già ieri sera, dopo che avevano provato a contattarlo per tutta la giornata senza successo.

L’auto sarebbe stata ritrovata nei pressi della stazione di Aquilonia, e poco lontano, il cadavere dell’uomo che proprio oggi avrebbe compiuto gli anni.

IL FATTO – Sul fatto indagano i carabinieri della compagnia di S. Angelo dei Lombardi.

Oggi verrà effettuata l’autopsia (o più probabilmente l’esame esterno al corpo) che svelerà alcuni dettagli che potrebbero portare gli inquirenti a ricostruire con certezza la dinamica dell’accaduto.

Secondo quanto riportato, l’uomo sarebbe morto per dissanguamento da arma da taglio. Non sarebbero emerse prove riconducibili ad una azione omicida.

Professionista e progettista stimato, Tartaglia era alla guida del Museo di Aquilonia.

A dare la triste notizia del decesso del professionista anche il noto paesologo Franco Arminio che ha twittato:

Il direttore del Museo di Aquilonia, il più bello d’Italia nel suo genere, si è suicidato. Maledetta Irpinia, mille volte maledetta!

image

Il tweet di Arminio


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.