Ammazza di botte un suo conoscente: agli arresti domiciliari

0
1460

Ammazza di botte un suo conoscente: agli arresti domiciliari. Il tutto è accaduto nella notte tra il 6 ed il 7 novembre dello scorso anno. La persona finita ai domiciliari, ordinanza emessa dal gip presso il Tribunale di Benevento ed eseguita stamane dai militari della stazione carabinieri di S. Maria a Vico, avrebbe aggredito un’altra persona all’interno del distributore “EWA” di Forchia.

La vittima, nella prima mattina del 7 novembre, si era ritirato presso la sua abitazione con segni visibili di percosse ed aveva confidato alla moglie di avere avuto un litigio con una persona di sua conoscenza; nelle giornate successive le sue condizioni erano drasticamente peggiorate, rendendosi necessario il ricovero d’urgenza, nella notte del 22 novembre, presso il nosocomio “S. Anna e S. Sebastiano” di Caserta, dove successivamente è deceduto il 15 dicembre 2021.

Le forze dell’ordine sono venute conoscenza del grave episodio solo il 23 novembre del 2021, all’atto del ricovero della vittima presso il nosocomio casertano, in terapia intensiva, per “ematoma subdurale trattato chirurgicamente”, con prognosi riservata; all’atto dell’accesso al Pronto Soccorso i familiari della vittima hanno riferito di “aggressione da persona nota” avvenuta circa due settimane prima.

Gli accertamenti investigativi espletati, con il coordinamento della Procura della Repubblica, hanno consentito di ricostruire la dinamica del fatto e di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato che risulta aver violentemente aggredito la vittima, utilizzando anche una mazza in ferro.