Allarme coronavirus al “Moscati” di Avellino: tre medici contagiati

Allarme coronavirus al “Moscati” di Avellino: tre medici contagiati

9 Ottobre 2020

Allarme coronavirus al “Moscati” di Avellino: tre medici contagiati, ovvero due uomini ed una donna. I primi due, un dirigente medico del reparto di Oncologia ed un cardioanestesista, operano nella struttura di contrada Amoretta.

Il primo è risultato positivo al tampone molecolare al quale si era sottoposto nell’ambito dello screening al personale avviato nell’unità operativa. Il cardioanestesista si è, invece, recato in Pronto soccorso ieri mattina perché aveva la febbre alta: positivo al tampone rapido e poi a quello molecolare è stato dimesso nel pomeriggio. Adesso è in isolamento domiciliare.

La dottoressa, che lavora al reparto di Medicina interna del “Landolfi”, avrebbe scoperto di aver contratto il virus nell’ambito dei controlli effettuati periodicamente a medici e infermieri in tutti i reparti della città ospedaliera. Appresi gli esiti, la direzione strategica, come da protocollo, ha disposto la sanificazione straordinaria degli ambienti.

In giornata sono attesi i responsi degli esami ai quali si sono sottoposti i colleghi e i pazienti entrati in contatto con i contagiati.