Ad un anno dalla scomparsa, Avellino commemora Antonio Aurigemma

0
14

Indimenticata e indimenticabile la nobile figura di Antonio Aurigemma, “Nacchettino” così come era affettuosamente soprannominato. Ad un anno dalla scomparsa del raffinato giornalista nonché politico progressista, domani alle 17.00 avrà luogo la celebrazione della messa in suffragio di questa grande personalità. Scomparso all’età di 77 anni, Antonio Aurigemma fu sindaco della città dal 1970 al 1975, un quinquennio delicato durante il quale si dimostrò politico di grande spessore, sindaco illuminato, uomo dall’agire pragmatico. Ma la sua vera vocazione era il giornalismo. La sua penna, compagna di una vita, ha creato pagine passate alla storia del giornalismo irpino. Primo direttore della redazione avellinese de “Il mattino” e da lì una formidabile carriera che ha chiuso il suo cerchio proprio laddove era iniziato. Negli anni della pensione tornò infatti a “Il mattino”, il “primo amore”, lavorando alla rubrica “La settimana” dove confermò il proprio inimitabile stile analitico e realistico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here