Abusivismo edilizio: dal vertice in Prefettura ok allo sgombero

0
13

Avellino – Abusivismo edilizio: l’ordinanza di sgombero diventa esecutiva. Il vertice in Prefettura, sollecitato dal Presidente dell’Istituto Autonomo Case Popolari, Giovanni Romano (alla presenza dei sindaci di Avellino, Ariano Irpino e Grottaminarda, del Prefetto Paolo Orrei e delle forze sindacali) ha disegnato tempi e modi che consentano di pervenire a una veloce, quanto ragionevole, soluzione del problema. “Un processo graduale – spiega il Presidente Romano – le cui successioni saranno concordate con le Forze dell’Ordine, immaginando soluzioni alternative che possano finalmente porre fine a questa guerra tra poveri”. Dal tavolo di via Tagliamento emerge anche l’ipotesi di emendare l’ordinanza di sgombero in ordinanza di requisizione per chi vive una particolare condizione di disagio. Tempi ‘tecnici’ (circa due anni) che permetterebbero ai tanti inquilini abusivi di partecipare ad un nuovo bando e alle istituzioni di stilare nuove graduatorie. Un’assunzione di responsabilità per entrambe le parti che consentirebbe di ridurre al meglio il disagio, “…andando incontro soprattutto a chi rischia di trovarsi improvvisamente senza un tetto e agli aventi diritto ‘imprigionati’ nelle lunghe liste di attesa”. Per il presidente Iacp è necessario ripristinare i criteri e le modalità fissati dalla legge regionale 18/97. “Il fenomeno è sempre più ampio – conclude Romano – e non si arresterà senza una precisa programmazione e l’adozione di opportune misure”. Tolleranza zero, invece, per quanti si sono valsi dei contributi della 219. “Nessuno sconto – afferma Pasquale Troise, responsabile di categoria della Cisl – per gli inquilini che hanno usufruito del riparto fondi per il terremoto (con il quale hanno ricostruito la propria abitazione) e dunque risultano proprietari di due immobili”. A settembre l’assegnazione. Nel frattempo si provvederà ad effettuare un minuzioso censimento di tutti gli abusivi, “veri o presunti”, che consentirà di stilare la graduatoria e consegnare gli alloggi ai legittimi assegnatari. (Marianna Morante)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here