“A Mio padre 81enne, operato 2 volte al cuore, è stata negata la vaccinazione” La denuncia dell’avvocato Maietta/VIDEO

“A Mio padre 81enne, operato 2 volte al cuore, è stata negata la vaccinazione” La denuncia dell’avvocato Maietta/VIDEO

28 Marzo 2021
“A Mio padre 81enne, operato 2 volte al cuore, è stata negata la vaccinazione” La denuncia dell’avvocato Maietta
 
 
L’avvocato Angelo Maietta di Atripalda denuncia il caso riguardante suo padre:
“Mio padre ha 81 anni ed è in situazione di salute fragile, affetto da varie patologie e reduce da due interventi al cuore. Era in lista per vaccinarsi il 10 marzo scorso. Quel giorno, però, ha accusato un malore e si è subito premurato di prendere contatti con il centro vaccinale, telefonicamente. L’interlocutore, verificata la lista, ha comunicato a mio padre che poteva presentarsi l’indomani mattina, avendo diritto alla vaccinazione”.
Il giorno dopo , però, sono incominciati i problemi.
“Dopo una lunga attesa, e dopo avergli negato l’accesso nell’ambulatorio, a mio padre è stato detto che non poteva essere vaccinato avendo saltato il turno. Il sabato successivo si è conclusa la vaccinazione per gli ultraottantenni e lui è rimasto fuori.
A questo punto l’avvocato Maietta si è rivolto alla dirigenza dell’Asl e al Comune di Atripalda.
“Naturalmente ho attivato tutte le possibili procedure. Devo aggiungere che il sindaco di Atripalda, immediatamente contattato da mio padre, ha assicurato che si sarebbe interessato di quella situazione. Nei giorni successivi papà ha provato a contattarlo di nuovo ma il primo cittadino non gli ha più risposto al telefono. Abbiamo provato a contattare varie volte l’Asl che però non ci ha risposto. Oggi però, dopo tanti tentativi, sono stato contattato dalla dottoressa Morgante che mi ha chiesto scusa a nome dell’ASL e mi ha assicurato che risolverà la questione.
Questa esperienza è simile a quella di tante altre persone anziane come sottolinea l’avvocato.
“Ho il privilegio di conoscere tantissime persone e ne sto sentendo di ogni genere. Penso alle persone che non hanno voce, costrette a subire umiliazioni e vere e proprie angherie, anziani che rischiano di morire perchè i vaccini vengono destinati ad altri e su questo ho prove che fanno parte della mia denuncia alla Procura della Repubblica. Fino a quando non ci saranno provvedimenti giudiziari, certe persone continueranno a comportarsi come Padreterni in grado di decidere la vita e la morte altrui”.
Servizio di Enzo Costanza
 #CiVuoleCostanza