60 autobus nuovi mai consegnati. Il Comune di Palermo “liquida” IIA

0
3738

I problemi di Industria Italiana Autobus vengono fuori in maniera plastica in un articolo apparso su “Palermo Today”. Il Comune del capoluogo siciliano aveva acquistato, dall’azienda di Flumeri, 60 nuovi bus, un contratto da 17 milioni. I primi 22, a gasolio lunghi 8 metri, sarebbero dovuti arrivare entro il 9 settembre 2022, il termine massimo di consegna dei secondi 38 mezzi a metano da 12 metri era previsto per il 18 novembre 2022.

E invece il Comune non si è visto mai recapitare le 60 nuove vetture che avrebbe messo a disposizione dell’Amat. Si è quindi deciso di procedere alla risoluzione del contratto con IIA.

Come si legge nell’articolo di “Palermo Today”, nella determina si dà mandato al responsabile unico del procedimento di procedere alla quantificazione del danno subito dal Comune a seguito della risoluzione contrattuale al fine di procedere nei confronti di Industria Italiana Autobus spa e di disporre la cancellazione dell’accertamento di entrata ed il contestuale impegno di spesa di circa 17 milioni di euro, fondi che il Comune aveva incamerato dal Po-Fesr Sicilia 2014-2020.