Contributi ministeriali, il Comune si fa avanti: Ariano Irpino in campo contro la droga

0
580

“L’amministrazione comunale intende attivare ogni azione possibile di contrasto al
consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti, mediante l’impiego di risorse umane e strumentali del Corpo di Polizia Municipale, anche mediante lo svolgimento di prestazioni di lavoro straordinario e l’installazione di ulteriori impianti di videosorveglianza”. E’ questo uno dei passaggi fondamentali di una recente delibera di giunta comunale con la quale Ariano Irpino scende in campo contro la droga.

Dal Tricolle, giunge un impegno concreto da parte dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enrico Franza, nella lotta alla tossicodipendenza. Un impegno che poggia le basi sul finanziamento delle iniziative di prevenzione e contrasto della vendita e dello spaccio di sostanze stupefacenti, previsto dalla legge 160 del 2019. Secondo l’articolo 1, comma 540, per gli anni 2020, 2021 e 2022 è stato riconosciuto ai Comuni un contributo di 5 milioni di euro annui per il finanziamento di iniziative di prevenzione e contrasto della vendita e cessione di sostanze stupefacenti.

Irpinia News, con delle sue inchieste, si è occupata spesso di questo passaggio legislativo.

Il progetto elaborato dal Comune di Ariano Irpino prevede, tra le altre cose, fasi di installazione e gestione di videocamere, nonché attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti ed incontri formativi presso le scuole del territorio.