Avellino, Piu Europa sbarca in consiglio. “Alle prossime amministrative una nostra lista per il capoluogo”

0
1371

Piu Europa fa il suo ingresso nel consiglio comunale di Avellino con Carmine Di Sapio, eletto nelle fila della maggioranza con il gruppo “Ora Avellino” del consiglire regionale Livio Petitto.

“Il mio passaggio a + Europa è un passaggio ad un partito che vuole essere vicino ai giovani, riformista, che affonta grandi temi. Per questo motivo, è un partito che sento molto vicino. Stavo collaborando con i gruppi dirigenti già da un po’ di tempo”, spiega lo stesso Di Sapio.

A chi gli chiede dei rapporti con il primo cittadino, il consigliere comunale risponde così: “Con il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, non c’è nessun problema, andiamo avanti lungo il percorso tracciato con le elezioni provinciali, quello di un campo politico riformista. Il mese prossimo + Europa terrà il congresso, ci auguriamo che si avvicinino a noi anche altri amministratori: il partito sta crescendo ed il nostro obiettivo è quello di partecipare alle prossime elezioni amministrative del capoluogo con il nostro simbolo”.

“Siamo molto attenti – prosegue – all’evolversi della situazione politica in provincia, in Irpinia ci sono tanti giovani amministratori che, al momento, non hanno riferimenti. Ma noi, piuttosto che agli uomini, pensiamo alle idee, la nostra stella polare sono i temi e le battaglie che occorre portare avanti”.

Il deus ex machina di Piu Europa in Irpinia è Bruno Gambardella, ex assessore alla Cultura di Avellino e dirigente nazionale del partito che fa capo a Bonino e Della Vedova. E’ lui che sta lavorando intensamente per far crescere il partito un po’ dovunque.

“In Campania + Europa si sta riorganizzando, a luglio scorso si è tenuto il congresso nazionale. Stiamo portando avanti un grande lavoro sui territori, su Napoli, ma anche Avellino, dove stiamo intercettando molti giovani sulle nostre battaglie storiche, quelle che riguardano i diritti civili, siamo un partito liberale e riformista attento ai diritti civili”.

“Siamo un partito serio ed affidabile per gli amministratori, soprattutto giovani, che oggi hanno difficoltà a trovare dei riferimenti sul territorio. Piuttosto che restare ai margini delle faide interne del Pd, si può aderire ad un partito nazionale, solido, con un importante bagaglio di idee, disposto a confontarsi e ad acquisire nuove esperienze”.

Per quanto riguarda il conflitto in Ucraina, Gambardella annuncia un’iniziativa.
Grazie al consigliere Di Sapio, ci faremo portatori, presso il Comune di Avellino, di una richiesta di un luogo dove raccogliere medicinali e cibo per la popolazione ucraina che ha bisogno soprattutto di queste cose: la nostra è una solidarietà che viene dal cuore, ma questa solidarietà si deve tradurre anche in qualcosa di concreto”.