5 casi in cui potrebbe essere assolutamente necessario utilizzare una VPN

0
579

In un mondo che è sempre più focalizzato sull’utilizzo di internet e di connessioni remote, il problema della sicurezza e della privacy si fa sempre più importante. Una delle migliori tecniche di difesa in questo senso è rappresentato dall’utilizzo di una VPN, un sistema ibrido hardware/software che consente di proteggere i nostri dati e la nostra identità da occhi indiscreti e intercettazioni.

Ci sono cinque casi principali in cui l’utilizzo di una VPN è quasi indispensabile, e questo riguarda proprio tutti, dalle aziende più avanzate ai singoli utenti di internet.

1 – Evitare la censura online

Non tutti i paesi del mondo offrono un accesso completamente libero a internet nel loro territorio. In molte grandi nazioni con governi autoritari quali Cina e Russia, l’accesso è sottoposto a limitazioni, che riguardano soprattutto certi siti – anche molto popolari come Facebook e Google – che vengono bloccati. Un’applicazione VPN permette di aggirare questi blocchi, dato che il sistema nasconde il luogo fisico da cui ci si collega, e fa apparire che il collegamento avvenga in un paese estero dove non esistono blocchi al traffico.

2 – Aumentare la vostra privacy

Ogni giorno la nostra navigazione viene monitorata non solo dai governi, ma anche dalle aziende, soprattutto a scopi informativi e pubblicitari. Quindi, se ci teniamo alla nostra privacy, e magari durante la nostra navigazione ci colleghiamo a siti che trattano argomenti sensibili, una VPN è un’ottima idea per evitare di essere tracciati. Il livello di protezione aumenta se utilizziamo un browser come Tor che consente la navigazione in incognito, così da evitare il cosiddetto “fingerprinting” del browser che certi siti mettono in atto.

3 – Utilizzo di Wi-fi pubblico

Quando siamo “mobili” e ci colleghiamo a internet tramite una connessione wireless, soprattutto attraverso un Wi-Fi pubblico, i nostri dati possono essere intercettati nel passaggio dal nostro dispositivo al server web. E questo diventa un grosso problema se trasmettiamo dati finanziari o sensibili, come le nostre password o le coordinate di accesso del nostro conto bancario. Una VPN permette di criptare questi dati, rendendoli illeggibili per qualsiasi hacker.

4 – Accedere a portali di contenuti in streaming

Parlando di copyright, i portali come Netflix, Amazon Prime e Hulu offrono abbonamenti a persone che si trovano all’interno di un determinato paese, e i contenuti disponibili nel paesi cambiano secondo gli accordi di licenza che possiedono. Quindi è possibile che un film che possiamo guardare su Netflix in Italia non sia disponibile se ci colleghiamo dalla Francia. La risposta a questo problema, ovvero accedere a contenuti a cui avremmo diritto, è ovviamente l’utilizzo di una VPN per far risultare che ci stiamo collegando da un altro paese.

5 – Scaricare file Torrent

Una volta questo argomento era davvero importante, mentre oggi, con l’evoluzione delle piattaforme di contenuti audio e video in streaming a prezzi contenuti, l’utilizzo di Torrent per scambiare contenuti video e audio è diventato molto meno comune. Comunque sia, le aziende prendono molto sul serio lo scambio di materiale soggetto a copyright tramite connessioni peer-to-peer, e questo, oltre a essere un crimine, sottopone chi lo scambia a pesanti ripercussioni legali e finanziarie. Una VPN ovviamente diventa fondamentale in questo tipo di utilizzo.