VIDEO/ 210 anni Carabinieri, il Colonnello Albanese: “Caserma casa di vetro per persone perbene”

0
733

“La caserma dei Carabinieri come una casa di vetro nata per dare ascolto, sollievo e fiducia alle persone perbene”. E’ un passo del lungo messaggio che il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Colonnello Domenico Albanese, rivolge ai presenti – e in particolare ai più giovani – nel corso della cerimonia per i 210 anni dalla Fondazione della Benemerita.

Ad ascoltare l’Ufficiale, non solo i rappresentanti delle altre forze dell’ordine del territorio, i sindaci, il Prefetto, il Procuratore e agli altri organi istituzionali, ma anche e soprattutto i giovani e gli scout. C’è Giulia, giovane poetessa e scrittrice irpina, premiata dal Presidente Mattarella come “Alfiere della Repubblica”. E’ a loro che il Colonnello si rivolge per rafforzare il patto di collaborazione con le comunità. Il Comandante provinciale dell’Arma cita gli esempi della giovanissima Chiara, che ha salvato la giovane madre dalla violenza del marito, e della Signora Marina, che ha permesso di soccorrere un’amica anziana colta da malore. “La Caserma dei Carabinieri – continua Albanese – non è solo il luogo in cui si va per formalizzare una denuncia, ma un luogo privilegiato di incontro tra lo Stato e i cittadini”.

Numeri alla mano, i Carabinieri nell’ultimo anno hanno perseguito il 90% dei delitti consumati in Irpinia. Il dato più preoccupante riguarda i furti, specialmente quelli in abitazioni. 3.044 i furti consumati in Irpinia, 1.167 quelli avvenuti all’interno di abitazioni private. “Nessuna preoccupazione ma tanta attenzione a tali fenomeni – chiarisce Albanese -. Abbiamo avviato nei mesi scorsi un’approfondita attività di analisi per consentirci di intervenire laddove le persone hanno più bisogno. Le attività investigative svolte – continua l’Ufficiale dell’Arma – dimostrano come tali attività criminali provengano da iniziative di bande organizzate di fuori provincia. Per questo – assicura Albanese – a ridosso delle aree di confine la nostra presenza è costante e sarà ulteriormente implementata”. Sempre sul piano dei dati numerici sono 3.081 le denunce raccolte, 263 gli arresti effettuati in un anno. Infine 189.380 i soggetti controllati e 124.963 i veicoli ispezionati.