Voto – Comitato “A Sinistra per Atripalda”: non ci siamo perché…

0
14

Atripalda – A poche ore dalla presentazione delle liste, il comitato promotore “A Sinistra per Atripalda” spiega i motivi della mancata discesa in campo alle prossime elezioni amministrative: “Siamo fuori dalla competizione elettorale e le ragioni sono le seguenti:
– non abbiamo condiviso l’accordo fatto dalla sezione del Pd che, che dopo aver tentato di dimettere, a tre mesi dal voto, il sindaco PD Aldo Laurenzano, ha rinunciato alla candidatura di Luigi Tuccia, sbandierata con le primarie, cedendo il Sindaco all’UDC e arrivando ad un accordo subalterno che include candidati già appartenenti ad AN;
– abbiamo scelto, coerentemente con il partito provinciale, la linea che escludeva ogni accordo con i partiti alleati della destra in Regione e Provincia;
– abbiamo perseguito tenacemente un accordo di centro-sinistra, in un primo tempo insieme al nostro sindaco uscente e, al momento della sua scelta di includere nella lista persone di destra, continuando a dialogare con le forze politiche e civiche di centro sinistra;
– nelle ultime ore ci siamo trovati di fronte a veti inaccettabili anche perché riguardavano una donna amministratrice che ha dato il meglio di sé al servizio della città;
– al fine di dar vita ad una lista con SEL e IDV abbiamo incontrato consensi e adesioni rilevanti: in poche ore abbiamo approntato simbolo, programma e lista e abbiamo raccolto cento firme di sostegno, ma il tempo era davvero poco e al Comune siamo arrivati con qualche minuto di ritardo.
Nonostante questo, siamo orgogliosi di tutte le scelte fatte, soprattutto perché abbiamo passato le ultime ore a contatto con gente seria e disponibile che ci ha reso felici e fieri di appartenere ai loro e ai nostri ideali. Cambiano le sigle dei partiti, i simboli, le persone e le situazione ma la fede negli ideali mai. La dignità di un uomo non ha prezzo.
E’ stata, comunque, una splendida avventura umana per la quale ringraziamo tutti: ora ci attende una missione più difficile, difendere la nostra amata Atripalda da quegli interessi che nulla hanno a che vedere con la Politica, quella del bene comune.
Ma partiamo con il piede giusto: abbiamo tenuto la schiena dritta e questo è il nostro sprone a proseguire meglio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here