I volontari pattugliano le sponde dell’invaso di Conza: il bilancio

0
1502

I volontari pattugliano le sponde dell’invaso di Conza. Controlli a tappeto da parte di un gruppo di dodici agenti appartenenti ad associazioni di pesca e ambientaliste, ovvero Fipsas, Nogra e Accademia Kronos. In supporto i carabinieri forestali della Stazione di Lioni.

Elevati 15 verbali di accertamento amministrativo, molti dei quali a carico di cittadini dell’est Europa; sequestrate 15 canne da pesca e decine di esemplari di carpa (pescati in periodo di divieto) prontamente rilasciati in acqua poiché ancora in vita. Il totale delle sanzioni contestate supera l’importo di 2.400 euro. Per chi non rispetta le leggi a tutela della fauna ittica e degli ambienti naturali la pacchia è finita.