Vitale: “Turismo,calo del 40% in Campania, in Irpinia lieve aumento”

0
2

Lo studio che l’Osservatorio Turistico Regionale del CTA – Centro Turistico Acli – svolge, annualmente, sul flusso turistico in Campania, confrontando indicatori turistici ed indagini sul campo, evidenzia, per il 2013, un ottimo andamento del comparto extra alberghiero, con un aumento del 5 % rispetto alla passata stagione. Tuttavia, nonostante i buoni risultati ottenuti anche dalle strutture di lusso, i giorni di permanenza risultano ridotti, soprattutto nelle strutture medie. I dati, inoltre, se confrontati con quelli del 2012, indicano una flessione del numero delle presenze: le prenotazioni del mese di Luglio hanno registrato un calo del 40 % rispetto alle aspettative, contro il tutto esaurito del mese di Agosto. La clientela non solo straniera, ma anche italiana, sembra preferire la permanenza nei B&B, nelle case vacanze e negli agriturismi, con picchi massimi di frequenza nella penisola sorrentina e sulla costiera amalfitana. Ottime anche le presenze a Capri e Procida, buone ad Ischia. La media di permanenza nella città di Napoli ha registrato una flessione dell’ 1%, rispetto al 2012, mentre Salerno mantiene stabile il proprio 60%. Una leggera flessione è stata riscontrata anche nelle città di Caserta e Benevento mentre, rispetto all’andamento basso registrato fino ad oggi nelle aree interne, le permanenze in Irpinia hanno avuto un lieve aumento. Nel Cilento, la richiesta degli affitti dei vacanzieri si è ridotta da mensile a settimanale. Tuttavia, per intervenire sull’andamento a singhiozzo del turismo campano – spiega Pino Vitale, Presidente Regionale del CTA – è necessario rivolgere un appello alla Regione affinché individui una strategia politica volta migliorare la qualità dei servizi dell’accoglienza, delle infrastrutture e dei trasporti. Tutto questo alla luce del lieve incremento registrato nel settore turistico nazionale, che potrebbe rappresentare il “punto di frenata” della crisi, anche per la Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here