Villamaina, scende in campo il preside Trunfio: lista chiusa e programma pronto

Villamaina, scende in campo il preside Trunfio: lista chiusa e programma pronto

24 Agosto 2021

Il prof. Nicola Trunfio Dirigente scolastico dell’Istituto Criscuoli di Sant’Angelo dei Lombardi ha reso noto con una comunicazione ufficiale la sua decisione di scendere in campo nella tornata elettorale del 3-4  ottobre 2021 per la carica di Sindaco di Villamaina.

La squadra che il preside Trunfio è riuscito a mettere in piedi è una compagine davvero articolata e ricca di professionalità e competenze che intendono operare un progetto di auspicato rinnovamento nel piccolo Comune del centro Irpinia.

Al suo fianco il Trunfio avrà le giovani imprenditrici Tina Salierno e Teresa Caputo, l’ing. Nino Mastrominico, il collega Dirigente scolastico Francesco Caloia, già preside del Ruggero II di Ariano Irpino, Raffaele Di Ieso, ufficiale giudiziario del tribunale di Benevento, Giuseppe Di Marino docente di diritto ed economia, Giuseppe Genua, operaio specializzato, Germano Di Rienzo, impiegato amministrativo dell’Alto Calore,  Antonio Iaccheo maresciallo dell’Esercito Italiano, Marco Salierno  agente della polizia penitenziaria.

Trunfio spiega che la decisione di scendere in campo è maturata in chiave essenzialmente ed unicamente positiva, ossia per il solo scopo di portare il suo contributo in termini di esperienza gestionale, al suo paese di origine: “L’unica motivazione alla base della nostra scelta è un forte attaccamento alle radici, unitamente al desiderio di contribuire al miglioramento ed al progresso della nostra realtà locale, intesa non solo come territorio comunale ma come area vasta del centro Irpinia”.

“Vogliamo scendere in campo, proporre, nella bellissima logica della democrazia e dell’alternanza, un disegno nuovo, una proposta aggiuntiva per il nostro Comune che possiede numerosissime potenzialità e svariate risorse per inserirsi a pieno titolo nel discorso della ripresa e della ripartenza innescato dal “recovery plan”, con un’attenzione particolare alle giovani generazioni ed alla creazione di opportunità formative e d’impego per le nuove generazioni”.

“Non è un caso – conclude Trunfio -, che nella sua definizione europea la grande strategia di ripartenza la quale annovera l’Italia tra i suoi principali protagonisti, si chiami “next generation“.