VIDEO/Rastelli: “Avanti per la mia strada. Spezia temibile”

0
1

Mercogliano – Operazione riscatto per l’Avellino che domani al “Partenio-Lombardi” riceverà lo Spezia di Nenad Bjelica. Al Grand Hotel Irpinia, sede del ritiro biancoverde dopo la rifinitura, il tecnico di Torre del Greco ha parlato a poche ore dal match con i liguri, sottolineando le insidie del match e rimarcando la voglia di guardare avanti dopo il pesante ko di Cittadella.

Occhi bendati. “Non ho letto né sentito per evitare di infastidirmi. Farò le mie scelte in base a quello che ho visto durante gli allenamenti. Se domani dovesse andare male, il primo responsabile sarei io”.

Il centrocampo. “Kone può giocare anche nel ruolo di play-maker come anche Schiavon e Arini. Cerco di fare le scelte in base alla caratteristiche dei calciatori. In settimana proviamo tante situazioni perché bisogna abituarsi a qualsiasi situazione tattica”.

Voltare pagina. “A Cittadella abbiamo meritato di perdere. Mi è sembrato di aver rivisto la partita di Lanciano l’anno scorso, la prima partita di pomeriggio con il caldo. La squadra ha pagato il duro lavoro della settimana perdendo brillantezza durante la partita. Ora dobbiamo ripartire”.

Convinzione. “Questa squadra sa cosa deve mettere in campo. Cattiveria agonistica e determinazione sono nel nostro dna. Non si possono fare paragoni rispetto allo scorso anno sotto il profilo della personalità. Siamo consapevoli di potercela giocare con tutti. Le valutazioni vanno fatte con equilibrio. Fisicamente è cambiato poco. Adesso non siamo al massimo della condizione ma è tutto nella norma, cresceremo col tempo”.

Bittante. “Sta bene, ho parlato con lui. Sa che ci sono aspettative su di lui ma guai ad identificarlo nel nuovo Zappacosta. È bravo nella fase difensiva, ha corsa ma non ha la stessa pericolosità di Zappacosta negli ultimi metri del campo. Non va condannato al primo errore”.

L’avversario. “Ha innalzato il tasso qualitativo della rosa e preso un allenatore straniero che spero possa dare molto al calcio italiano. È una squadra molto temibile in attacco e pertanto bisognerà concedere molto poco. Dovremo essere bravi a limitarli al massimo”.(@claudio_devito)

(A seguire il video della conferenza stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here