VIDEO/ Un emozionato Di Pietro lascia il Comando di Avellino: “Irpinia territorio da difendere”

0
11

Renato Spiniello – Un emozionatissimo Franco Di Pietro, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Avellino, ha rivolto questa mattina il proprio saluto di commiato agli organi di stampa – e dunque all’intera provincia – dato il suo imminente trasferimento presso il Comando di Nuoro. “Un’emozione che dura da giorni”: ha detto Di Pietro, mostrando con orgoglio le immagini di tutte le operazioni svolte dal suo Comando negli ultimi due anni, operazioni che in più occasioni hanno avuto risalto anche a livello nazionale.

“Provo un sentimento contrastante tra la felicità di abbracciare una nuova avventura e la malinconia di lasciare una provincia a cui mi sento legato. L’Irpinia è un territorio che deve essere difeso, non bisogna mai abbassare la guardia”.

L’operazione che ricordo di più? “Farei un torto a qualcuno dei miei comandanti se ne elencassi qualcuna a discapito di altre. I momenti più particolari sono stati due: quando il Nucleo Investigativo ha tratto in arresto nel Mandamento i protagonisti di una serie di reati che cercavano di costituire una nuova organizzazione, e quando abbiamo attenzionato le amministrazioni che potevano essere influenzate dalla criminalità, riuscendo ad arrivare ai veri autori dei reati”.

A succedere a Di Pietro sarà il Colonnello Massimo Cagnazzo, 46enne originario di Napoli. Un uomo che ha l’Arma nel sangue, visto che appartengono alla Benemerita anche il padre e i fratelli. “Non penso abbia bisogno dei miei consigli – ha chiosato Di Pietro – gli lascerò sicuramente delle tracce, degli spunti ma nulla di più”.

A rivolgere il saluto all’ormai ex Comandante Provinciale anche il direttore de Il Quotidiano del Sud, Gianni Festa, in rappresentanza degli organi di stampa: “Ha promosso in questi anni la legalità sul nostro territorio e lo ringrazio per il lavoro svolto ma anche per le qualità umane”.