VIDEO/ Treno Napoli-Avellino, l’impegno di Foti: “Chiesta una seconda corsa”

25 Agosto 2017

Renato Spiniello – Il primo viaggio non più sperimentale della storica linea ferroviaria Rocchetta Sant’Antonio-Lioni, che per l’occasione ha visto tra i passeggeri anche il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, è stato l’occasione per fare il punto sul trasporto pubblico su rotaia dell’intera provincia irpina.

Presente al vernissage anche il Sindaco di Avellino Paolo Foti, che ha dovuto attende i propri “colleghi” alla stazione di Lioni in quanto in mattinata ha incontrato Luca Cascone, Presidente della Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici e Trasporti. Sul tavolo la tratta ferroviaria che, da metà settembre, collegherà la provincia irpina con Napoli. “Siamo riusciti a strappare un impegno, d’intesa anche con Air, per implementare la corsa unica con almeno una seconda – svela ai cronisti il primo cittadino di Avellino – i tempi tuttavia sembrano essere lunghi, in quanto non prima di dicembre potrebbero esserci novità”.

Al momento l’unica corsa prevista sarà quella delle 6:20 con partenza dal capoluogo irpino e arrivo a Napoli Centrale alle 7:50, fermate intermedie a Solofra, Montoro-Forino, Mercato San Severino, Nocera Inferiore e Pompei. La corsa di ritorno invece partirà alle 17:02 dal capoluogo partenopeo per arrivare alla stazione di Avellino alle 18:30, con le medesime fermate intermedie del collegamento del mattino.

Attivato, inoltre, anche un tavolo con Air per verificare quali corse del trasporto pubblico su gomma sospendere proprio per favorire la tratta su strada ferrata. “La novità – conclude Foti – è che il treno che arriva ad Avellino trae origine a Benevento, dunque può rappresentare un’opportunità anche per i cittadini dei comuni di Prata P.U. e Altavilla Irpina per recarsi a Napoli”.