VIDEO / Teora esulta, ragazze rientrate dal Marocco

27 Luglio 2020

Alpi – Dopo quasi otto mesi, sono rientrate in Irpinia. A Teora. E ora la comunità esulta per questa storia a lieto fine che aveva commosso non solo la provincia di Avellino. Due bambine – una di 13 anni e l’altra di 10 -, cresciute a Teora, insieme alla mamma, otto mesi fa, erano andate in Marocco in vacanza. Ma qui il papà, in modo arbitario, decise di imperdine il ritorno in Italia, perché non voleva che crescessero come la sorella maggiore, Nouhaila.

Al padre non è mai piaciuto lo stile di vita di Nouhaila che ha deciso di frequentare l’istituto Alberghiero, di prendersi la patente di guida, di fidanzarsi con un ragazzo cattolico. La ragazza, per paura, è scappata via da Teora. Ha vissuto a Modena.

E’ stata proprio lei a denunciare tutta la situazione. La storia fu pubblicata per la prima volta su “Il Mattino”. Poi ha avuto un eco nazionale, arrivando il 20 gennaio scorso in tv, a “Striscia la Notizia”. L’inviata, la libica Rajae Bezzaz, intervistò Nouhaila che, in quell’occasione, lanciò un appello.

Fece vedere all’inviata di Striscia la Notizia un video in cui le sorelline insieme alla mamma chiedevano aiuto per poter ritornare a Teora.

“E’ con soddisfazione che possiamo ritenere positivamente chiusa la vicenda delle due bimbe marocchine impossibilitate da mesi a rientrare in Italia”. A dirlo è il sindaco di Teora, Stefano Farina, che ripercorre gli ultimi accadimenti. “Sabato 25 alle 20 sono arrivate a Teora, dopo essere sbarcate in mattinata al porto di Genova. Abbiamo provveduto, di concerto con il Consorzio dei Servizi Sociali, ad alloggiarle presso una struttura comunale dove dovranno effettuare la quarantena fiduciaria come previsto dall’ordinanza del presidente della Regione Campania”.

“Un ringraziamento sentito – conclude il primo cittadino – a tutte le istituzioni che si sono adoperate, al grande lavoro svolto dalla stampa locale e nazionale, alla trasmissione Striscia la Notizia e a quanti hanno interpretato la loro funzione politica in modo riservato ma concreto”.