VIDEO / SALA STAMPA – Cosmi gode e consola l’Avellino: “Gli auguro di risalire la china”

5 Dicembre 2015

L’inviato a Trapani, Claudio De Vito – Complice l’assenza di Attilio Tesser, partito subito alla volta di Avellino con la squadra, il protagonista indiscusso della sala stampa del Provinciale è Serse Cosmi, che può festeggiare tre punti sofferti contro un avversario venuto fuori alla distanze.

“Nel primo tempo abbiamo creato molto, ma paradossalmente siamo andati a segno in una situazione strana su un rinvio del portiere – ha spiegato il tecnico granata – nel secondo tempo ho raccomandato ai miei di interpretare la partita con la corsa perché soltanto così si può mettere in difficoltà una squadra con l’uomo in meno. Non l’abbiamo fatto e l’Avellino è stato intelligente a sfruttare l’unica occasione della partita. Siamo tornati in vantaggio meritatamente per un successo finale che ci dà un’enorme gioia. Temevo questa partita”.

Cosmi esulta per la vittoria ma trova modo per consolare un avversario che ha provato a mettere il bastone fra le ruote al Trapani nonostante le assenze. “L’Avellino non è partito male, anche se noi con due lanchi lunghi siamo arrivati davanti al portiere e posso intuire che ciò sia indice di frustrazione nei calciatori biancoverdi che hanno attaccato senza ottenere risultati con Castaldo che per tecnica e qualità è tra i migliori nella categoria. Non penso che l’Avellino sia stato rinunciatario: deve soltanto recuperare gli assenti e gli stimoli”.

Il gesto paterno nei confronti di un affranto Petricciuolo dopo l’espulsione. “Ho ritenuto giusto farlo perché era abbattuto. Non aveva mai giocato e si è sentito responsabile in quella situazione. Ne vedrà certamente di peggio nella sua carriera. Auguro a lui di superare questo momento e all’Avellino di disputare un altro campionato perché ha calciatori che io vorrei allenare”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.