VIDEO / Roma Capitale investe sull’Irpinia. Raggi: “Contribuiamo a salvare IIA. E’ un miracolo industriale”

20 Dicembre 2019

Alfredo Picariello – Per un irpino “doc” quella di oggi è una giornata da incorniciare. Per chi ha vissuto il “travaglio” della ex Irisbus, oggi “Industria Italiana Autobus”, è un giorno memorabile che resterà nella mente di tanti per diverso tempo. Vedere i volti finalmente sorridenti e le speranze che si riaccendono negli occhi degli operai, è un bel regalo di Natale. Nelle casse dell’azienda, sotto l’albero, un investimento da 101 milioni dal Comune di Roma Capitale per 328 nuovi autobus che saranno prodotti proprio a Flumeri, già ordinati negli ultimi mesi dall’amministrazione capitolina su piattaforma Consip: 322 sono finanziati da risorse proprie del Comune. Oltre ai 101 milioni, ci sono 6 milioni finanziati dal ministero dell’Ambiente.

La fabbrica di Flumeri è bella viva, pulsante. Gli operai sono al lavoro per terminare i 15 mezzi da consegnare a Reggio Calabria. I mezzi per Roma saranno in circolazione entro novembre del prossimo anno.

La visita di Virginia Raggi, sindaca di Roma, è la ciliegina sulla torta. “Lo stabilimento che finalmente riprende la produzione, rappresenta una bella storia da raccontare ed un miracolo industriale”, dice il primo cittadino della Capitale. “Ci trovavamo difronte due aziende (il riferimento è anche all’Atac di Roma, ndr) che erano sostanzialmente fallite, due aziende leader del settore. Siamo riusciti a salvarle entrambe, l’anno scorso abbiamo portato 227 nuovi autobus a Roma, quest’anno ne arrivano 328, tutti prodotti qui, in Irpinia, a Flumeri. Non ci sono stati licenziamenti, ci sono e ci saranno nuove assunzioni. Se noi siamo incapaci, allora evviva l’incapacità. L’Italia ha bisogno di questo: economia reale, politica industriale vera. IIA ha commesse non solo da Roma, ma è tornata sul mercato a tutti gli effetti, con ordinativi anche da altri Comuni. Ci sono prospettive molto importanti per l’azienda e per i lavoratori e, di questo, sono molto felice”.

E’ quella felicità di cui parlavamo prima. Stampata sui volti dei dipendenti. Sorrisi, selfie, strette di mano con Virginia Raggi che non si sottrae a nulla. “Sono molto soddisfatta e molto contenta”, prosegue la sindaca. “Gli operai con i quali ho parlato questa mattina mi hanno fatto capire che, finalmente, quest’anno avranno una visione del Natale totalmente diversa. Ripeto, siamo in presenza di un vero e proprio miracolo industriale”.