Video/ Presentata la nuova stagione del Teatro Gesualdo, Balsamo: “Avellino tra le piazze più ambite da compagnie nazionali e straniere”

0
7

Presentato il cartellone del Teatro Gesualdo: da Avellino il debutto nazionale con Siani e De Sica. In scena anche  Brachetti, Ferilli, Gerini, Servillo, Accorsi, Preziosi, Frattini, Mannoia, Sgarbi, Ovadia, Travaglio, Cristicchi, il Balletto di Mosca.

 

Ad Avellino arrivano La Traviata di Giuseppe Verdi, per la regia di Ferzan Ozpetek e le scenografie di Dante Ferretti, e il concerto evento di Uto Ughi che inaugurerà la stagione. Due debutti nazionali con Sabrina Ferilli e il duo comico Alessandro Siani – Christian De Sica. I graditi ritorni di Arturo Brachetti, Toni e Peppe Servillo. I grandi classici della letteratura con Stefano Accorsi e Alessandro Preziosi, il Balletto di Mosca con l’Orchestra dal vivo del Conservatorio “Domenico Cimarosa”, il grande Musical con Manuel Frattini e il concerto per i 46 anni di carriera di Fiorella Mannoia. E poi ancora, cinque imperdibili appuntamenti con il Teatro Civile, portato in scena da Marco Travaglio, Moni Ovadia, Vittorio Sgarbi, Simone Cristicchi e Alessandro Gassman.
La XIV stagione del Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino, organizzata dal consiglio di amministrazione presieduto da Luca Cipriano, coadiuvato da Salvatore Gebbia e Carmina Santaniello, in sinergia con il Teatro Pubblico Campano, diretto da Alfredo Balsamo, proporrà al suo affezionato pubblico ben 17 spettacoli di grande spessore e fascino, con i cartelloni del Grande Teatro (10 spettacoli), del Teatro Civile (5 spettacoli), e due eventi straordinari, che da settembre a marzo porteranno ad Avellino i grandi protagonisti del teatro e dello spettacolo italiano ed internazionale.

 

«È di sicuro una delle stagioni più belle, ricche ed entusiasmanti organizzate dal Teatro “Carlo Gesualdo”. Avellino prosegue il suo percorso e quest’anno vuole consacrarsi come palcoscenico privilegiato e luogo ideale dove entrare in contatto con le arti, in uno spazio sociale dove germinano passioni e si rafforza l’amore per il bello – spiega il presidente dell’Istituzione teatro comunale Luca Cipriano – il nostro obiettivo resta quello di ostacolare, rallentare, combattere il degrado dei luoghi e delle coscienze attraverso la qualità, la bellezza e le emozioni di un cartellone ricco di prosa e di magia, con la prestigiosa lirica del San Carlo che portiamo per il terzo anno consecutivo ad Avellino, la danza del Balletto di Mosca, la grande musica classica e leggera che saranno indiscusse protagoniste della stagione. Un ringraziamento doveroso va al Teatro Pubblico Campano, che si conferma storico e prezioso partner, insieme al quale presentiamo anche quest’anno un programma incardinato nella qualità, bellezza e passione. Ecco perché riteniamo che il teatro possa essere sempre amore a prima vista».

 

 

«A quattordici anni dalla sua inaugurazione, il teatro Carlo Gesualdo è ormai una realtà consolidata ed un punto di riferimento non solo per il capoluogo e la sua provincia ma anche per la regione Campania.
Grazie agli amministratori che in questi anni si sono succeduti alla guida dell’Istituzione Teatro, il “Massimo” di Avellino può oggi contare su un folto numero di abbonati, su un pubblico di dimensioni provinciale e regionale, su una serie di iniziative culturali che vanno dalla danza, alla pittura, dalla convegnistica all’inclusività sociale – ha sottolineato l’assessore alla Cultura del Comune di Avellino Nunzio Cignarella.

 

Il direttore del Teatro pubblico campano, Alfredo Balsamo, evidenzia le potenzialità di questo cartellone, invitando l’Amministrazione Comunale a risolvere quanto prima il problema relativo a Piazza Castello:

 

“Questo cartellone non ha un filo conduttore, è una rappresentazione di spettacoli che informa un po’ su tutto. dal  teatro civile, a quello di prosa,a quello musicale. Presenteremo anche un cartellone di danza e di teatro comico partenopeo. Partendo dall’inaugurazione del 20 settembre che vedrà sul palco del “Gesualdo” il grande violinista Uto Ughi, per arrivare alla rinnovata presenza del Teatro di San Carlo di Napoli che presenterà “La Traviata” con la regia di Ferzan Ozpetek e le scene del premio oscar Dante Ferretti, passando per Arturo Brachetti, l’attesissimo debutto nazionale del duo Siani-De Sica ed ancora Stefano Accorsi, Alessandro Preziosi, Fiorella Mannoia, Claudia Gerini, Toni Servillo, Sabrina Ferilli. Il Teatro Civile con Sgarbi, Travaglio, Ovadia. Da sottolineare il fatto che la coppia inedita Siani-De Sica debutterà proprio ad Avellino, un segno di stima verso il pubblico irpino. Il “Carlo Gesualdo” si è conquistato il ruolo di piazza tra le più ambite da parte di tutte le compagnie italiane e straniere, non soffre di crisi di pubblico ma di crisi istituzionale. Tutte le Istituzioni dovrebbero prodigarsi per incentivare manifestazioni artistiche sul territorio”.

 

“Mi sento di dire – conclude Balsamo – che il problema di Piazza Castello vada risolto. Il teatro è un luogo in cui il pubblico deve trovarsi a proprio agio per quanto riguarda i parcheggi, l’accoglienza, l’arredo. Mi auguro che quanto prima venga risolta positivamente questa situazione”.

 

 

CAMPAGNA ABBONAMENTI XIV STAGIONE TEATRO “CARLO GESUALDO”

La vendita degli abbonamenti per i vecchi abbonati con diritto di prelazione avrà inizio giovedì 18 giugno e terminerà sabato 11 luglio 2015.
La vendita degli abbonamenti riservati, invece, ai nuovi abbonati inizierà martedì 14 luglio e terminerà domenica 11 ottobre 2015.
Inoltre, la vendita dei singoli biglietti di tutti gli spettacoli della rassegna Grande Teatro inizierà martedì 22 settembre 2015, mentre quella per i singoli biglietti della rassegna Teatro Civile inizierà sabato 24 ottobre.

 

Sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento ai 10 spettacoli del cartellone di Grande Teatro al prezzo di 280 euro in platea e al costo di 220 euro in galleria.
L’acquisto dell’intero carnet conviene, in quanto, il risparmio rispetto al costo di ogni singolo tagliando, è di 104 euro per la platea e di 75 euro per la galleria.
Da quest’anno, inoltre, sarà possibile sottoscrivere un abbonamento speciale di galleria, al prezzo di 100 euro esclusivamente per i posti in Tribuna destra e sinistra, fila A dal numero 13 al numero 28 e in fila B dal numero 14 al numero 29.

L’abbonamento ai 5 spettacoli della stagione di Teatro Civile, invece, costerà 80 euro per il posto unico numerato. Solo per gli abbonati al cartellone di Grande Teatro che acquistano contestualmente l’abbonamento al Teatro Civile il costo sarà scontato a 50 euro.

La vendita dei singoli biglietti degli spettacoli della rassegna Grande Teatro inizierà martedì 22 settembre 2015, quella per la rassegna di Teatro Civile inizierà martedì 24 novembre 2015.

I biglietti per assistere al concerto di Uto Ughi costeranno 25 euro per la platea e 18 euro per la galleria. Per chi ha acquistato anche l’abbonamento per la stagione del Grande Teatro, potrà assicurarsi i tagliandi ad un prezzo speciale di 15 euro per la platea e di 10 euro per la galleria.

I biglietti per assistere al La Traviata del Teatro San Carlo di Napoli il costo della platea sarà di 60 euro, mentre quello per la galleria sarà di 40 euro. Anche in questo caso, chi avrà acquistato anche l’abbonamento per la stagione del Grande Teatro, potrà assicurarsi i tagliandi ad un prezzo speciale di 35 euro per la platea e di 25 euro per la galleria.

La vendita dei biglietti per i due eventi speciali della XIV stagione del “Carlo Gesualdo” inizierà giovedì 18 giugno 2015.

AGEVOLAZIONI E PROMOZIONI
Il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino ha previsto un ricco bouquet di promozioni e agevolazioni per venire incontro alle esigenze del suo vasto e trasversale pubblico.
ASSOCIAZIONI-OVER 65-CRAL
Platea a 250 euro – Galleria a 200
UNDER 30 – Sconto del 30%
Platea 195 – Galleria 155

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here